Me

“M…da, colera”: i vergognosi cori contro Napoli durante Inter-Empoli a San Siro

Di Donato De Sena
Pubblicato il 26 Mag. 2019 alle 22:27 Aggiornato il 26 Mag. 2019 alle 22:37
Immagine di copertina

CORI CONTRO NAPOLI – Vergognosi cori contro Napoli durante l’intervallo di Inter-Empoli, una delle partite dell’ultima giornata di Serie A. Allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro mentre le due squadre rientravano negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0, da una fetta della Curva Nord nerazzurra sono partiti alcuni canti offensivi nei confronti della città partenopea.

> Il live di Inter-Empoli

Inter-Empoli | Cori contro Napoli

A “noi non siamo napoletani” ha fatto seguito il coro “Napoli m…a, Napoli colera, sei la rovina dell’Italia intera”. La Curva dell’Inter è sotto attenta osservazione da parte della procura della Figc: a marzo era stata squalificata per un turno per i cori contro il calciatore ivoriano del Milan Franck Kessié ma la pena era stata sospesa con la condizionale di un anno, dopo la gara contro il Chievo Verona aveva evitato una sanzione perché la relazione sui cori di discriminazione territoriale non era arrivata al Giudice Sportivo entro il termine stabilito dal regolamento.

Oggi una nuova triste pagina.

La Curva Nord ha riservato parole offensive anche per il proprio calciatore Mauro Icardi. La partita dell’attaccante argentino si è trasformata in un incubo per un rigore sbagliato e una sostituzione salutata tra una selva di fischi. Icardi era stato scelto dall’allenatore Luciano Spalletti per scardinare la difesa dei toscani, l’argentino fallisce il rigore (da lui stesso procurato) del 2 a 0 al 16esimo della ripresa e viene sostituito pochi minuti dopo da Lautaro Martinez, mentre la maggior parte dello stadio lo contesta. ”Icardi figlio di p…’, ha intonato la Curva Nord, mai tenera con l’argentino.