Me

Ultimi sondaggi oggi 9 agosto: quale partito è favorito in vista delle elezioni anticipate?

Le ultime rivelazioni degli istituti di ricerca

Di Laura Melissari
Pubblicato il 9 Ago. 2019 alle 08:15 Aggiornato il 9 Ago. 2019 alle 16:05
Immagine di copertina

Ultimi sondaggi oggi 9 agosto: quale partito è favorito in vista delle elezioni anticipate?

Nella giornata di giovedì 8 agosto, Matteo Salvini ha ufficializzato la crisi di governo. Lo ha fatto, secondo quanto dichiarato dal premier Conte per “capitalizzare il consenso di cui il partito gode”, mentre l’ormai ex alleato Luigi Di Maio ha accusato il leader della Lega di “aver messo i sondaggi davanti agli interessi del paese”. Ma è veramente così? Il Carroccio è veramente il partito favorito per le vittoria alle prossime elezioni? La risposta è ovvia ed è assolutamente affermativa: la Lega gode di un grande consenso e Matteo Salvini ha deciso di “passare all’incasso” tornando al voto.

Ma al leader della Lega conviene andare da solo o coalizzarsi con qualcuno? È indifferente. Secondo la rivelazione di Youtrend per Agi, infatti, il Carroccio vincerebbe con qualsiasi combinazione. Ecco tre scenari ipotizzati dagli ultimi sondaggi politici se si votasse oggi.

La Lega da sola

Salvini si presenta, ipotesi più probabile al momento, alle elezioni da solo. Il Carroccio sarebbe il primo partito con il 36,8 per cento e otterrebbe 283 seggi alla Camera e 143 al Senato. Tuttavia questi numeri non sarebbero necessari a formare un governo.

Salvini, dunque, a quel punto potrebbe avere tre scelte: coalizzarsi con Forza Italia e Fratelli d’Italia, rispettivamente al 7,3 per cento e al 6,4 per cento, che potrebbero eleggere 62 deputati e 31 senatori.

Decisivi potrebbero diventare a quel punto i 62 deputati e i 31 senatori eletti con Forza Italia e Fratelli d’Italia. Il centrosinistra eleggerebbe 153 deputati e 73 senatori, M5s 118 deputati e 60 senatori.

La Lega con Fratelli d’Italia

La Lega potrebbe decidere di allearsi solamente con il partito di Giorgia Meloni. Il risultato sarebbe la conquista di un’ampia maggioranza con il oltre il 43 per cento dei voti ottenuti.

A quel punto, infatti, i due partiti sovranisti avrebbero 353 seggi alla Camera e 181 al Senato.

Il centrodestra unito

Se si ripetesse lo schema del 2018, ovvero una coalizione di centrodestra formata da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, non vi sarebbe storia. La maggioranza, infatti, sarebbe schiacciante con 416 seggi, su un totale di 618, ottenuti alla Camera e 210, su 309, al Senato. In entrambe le camere, dunque, il centrodestra avrebbe i 2/3 dei seggi.

I numeri delle opposizioni secondo gli ultimi sondaggi

Stando ai sondaggi attuali, il Partito Democratico sarebbe il primo gruppo d’opposizione con 119 seggi alla Camera e 57 al Senato, frutto del 21,7 per cento che gli viene attribuito. Subito dopo vi sarebbe il Movimento 5 Stelle, stimato al 17,6 per cento, che eleggerebbe 81 deputati e 40 senatori.

A questo link tutti gli ultimi sondaggi di TPI