Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Tre nuove compagnie aeree operative in Ghana entro dicembre

Di Stefano Mentana
Pubblicato il 15 Ott. 2018 alle 12:08 Aggiornato il 18 Set. 2019 alle 12:09
0
Immagine di copertina

Il ministro dell’Aviazione ghanese Joseph Adda ha disposto che l’Autorità per l’aviazione civile del Ghana (GCAA), ente che regola l’aviazione civile nel Paese africano, faccia tutto il necessario per garantire a tre nuove compagnie aeree attualmente in fase di certificazione di diventare operative entro dicembre.

Le tre compagnie sono la Baby Jet, la Ashanti Air e la Unity Air, tutte e tre in fase di certificazione seppur in tre diverse fasi del processo. Gli enormi investimenti delle compagnie hanno portato a risultati incoraggianti perché possano essere presto operative.

“Stiamo ancora negoziando con le compagnie aeree nazionali per iniziare a utilizzare gli aeroporti inutilizzati di Ho e Wa. Con l’ingresso di PassionAir, abbiamo anche chiesto alla GCAA di garantire che tutte le misure siano prese per consentire alle altre compagnie aeree locali che hanno fatto richiesta prima di essa come BabyJet, Ashanti Air e Unity Air – di diventare operativi entro fine anno” ha dichiarato Adda alla sesta assemblea generale annuale della Ghana Airports Company Limited svoltasi ad Accra.

Gli aeroporti regionali di Ho e Wa sono pronti per l’uso, ma attualmente non ci sono compagnie aeree che li assistono. Inoltre all’aeroporto di Kotoka, con il completamento del terminal 3 tutte le compagnie aeree internazionali sono state trasferite lì, mentre le operazioni della compagnia aerea nazionale sono state trasferite dal terminal 1 al terminal 2.

Il terminal 2 dell’aeroporto internazionale di Kotoka è stato recentemente ampliato per soddisfare il crescente traffico, e la sala arrivi della strutture è stata resa più capiente, così come sono stati installati nuovi ascensori e nastri trasportatori per bagagli.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.