Me

Donna usa i cotton fioc tutti i giorni: un’infezione le divora orecchio e cervello

Inizialmente le avevano diagnosticato soltanto un'otite

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 22 Ago. 2019 alle 13:01 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:06
Immagine di copertina

Donna con un’infezione al cervello per l’uso dei cotton fioc

Jasmine pensava di fare bene a pulire tutti i giorni le orecchie con un cotton fioc. Pensava, anzi, di doverlo fare sempre più spesso perché soffriva di mal d’orecchie e le avevano diagnosticato un’otite, da curare con gli antibiotici. Un giorno però il cotton fioc si è macchiato di sangue e da lì sono partite delle analisi più approfondite: i medici hanno scoperto così che la donna aveva un’infezione batterica che le stava divorando parte del cervello, dell’orecchio e del cranio.

La storia di Jasmine, una donna di 37 anni che vive in Australia, è stata raccontata sul sito di divulgazione scientifica LiveScience.

Avendo dei problemi di udito e qualche leggero dolore, la donna si era rivolta ad un medico che le aveva diagnosticato una otite. Dopo la terapia con gli antibiotici, però, la situazione era sempre la stessa. Anzi, in poco tempo era addirittura peggiorata. Una mattina, dopo l’ennesima pulizia dell’orecchio con il cotton fioc, Jasmine ha notato che era impregnato di sangue. Da lì il panico e la decisione di consultare altri medici e fare analisi più approfondite.

Gli esami fatti hanno permesso di scoprire la realtà: la paziente aveva sviluppato un’infezione batterica che si stava diffondendo dall’orecchio al resto della testa.

L’operazione d’urgenza

Jasmine quindi è stata operata d’urgenza per tentare di rimuovere la maggior parte del tessuto infetto. L’intervento chirurgico è durato oltre cinque ore. I chirurghi hanno anche dovuto ricostruire il canale uditivo.

Durante l’operazione, hanno anche scoperto diverse fibre di cotone all’interno dell’orecchio, che accumulandosi nel canale auricolare erano diventate ricettacolo per i batteri che, proliferando, avevano attaccato e assottigliato l’osso del cranio della paziente.

“Ora provo a mettere in guardia tutti dai pericoli di un uso improprio di cotton fioc”, ha detto Jasmine. “Le nostre orecchie sono parti così delicate e sensibili del nostro corpo e devono essere trattate con cura”, ha concluso.

Qui tutte le notizie che arrivano dall’Australia