Me

Il libro-intervista di Salvini sarà pubblicato dalla casa editrice di CasaPound

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 30 Apr. 2019 alle 19:52 Aggiornato il 30 Apr. 2019 alle 21:08
Immagine di copertina

Libro Salvini CasaPound – Il libro-intervista del vicepremier Matteo Salvini  intitolato “Io sono Matteo Salvini. Intervista allo specchio” sarà pubblicato dalla casa editrice Altaforte, marchio editoriale di Casapound.

Firmato dalla giornalista Chiara Giannini, 44 anni, e con la prefazione del direttore de La Verità e di Panorama Maurizio Belpietro, sarà presentato al Salone del libro di Torino, ma le polemiche sono già iniziate.

“Cento domande all’uomo più discusso d’Europa. Perché l’Italia non è la Polonia, l’Ungheria o la Repubblica Ceca. L’Italia è uno dei paesi fondatori della Unione Europea e il suo terzo contribuente”, si legge sul sito dell’editore.

“Cento risposte per raccontare quanto di sé stesso informa la propria azione di governo. Cento risposte a chi lo ama, a chi lo critica, a chi ripone fiducia in lui e a chi lo vorrebbe vedere ‘penzolare a testa in giù’. E poi tante testimonianze; quelle della gente della strada, di chi vive la propria vita e di chi si è trovato a difenderla, dei politici amici e di quelli nemici, degli animatori dei salotti televisivi e della carta stampata. Un confronto a distanza che, ancora una volta, traccia il solco, sempre più invalicabile, tra popolo e classe dirigente”.

Come detto, la casa editrice del libro sarà la Altaforte, che firma anche la rivista mensile “Il primato nazionale”, che si autodefinisce un “periodico sovranista”.

Un aggettivo e un indirizzo che trova conferma anche nell’ultima copertina della rivista, dedicata al Neo-femminismo: “Dalla caccia alle streghe del Me too ai deliri di Michela Murgia”.

Ma il catalogo della Altaforte non finisce qui: tra i prodotti editoriali della casa ci sono anche fumetti su Benito Mussolini e Foiba rossa.

A ciò va aggiunto che a capo Altaforte c’è Francesco Polacchi, già capo del marchio di moda Pivert che fece finire il ministro Salvini al centro di numerose polemiche quando decise di indossare un giubbotto Pivert per andare allo stadio.

Matteo Salvini indossa un giubbino simbolo di CasaPound allo stadio