Me

Moavero in visita a Bucarest per la riunione informale dei ministri degli Esteri

Il ministro partecipa alla riunione dei ministri degli Esteri dei Paesi dell'Unione europea

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 30 Gen. 2019 alle 14:26 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:17
Immagine di copertina
Il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi

Il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi è in visita il 31 gennaio e il primo febbraio 2019 a Bucarest, in Romania, per partecipare alla riunione dei ministri degli Esteri dei Paesi dell’Unione europea.

Il summit è organizzato nel quadro del semestre di presidenza della Romania nell’Ue.

Sul tavolo dei ministri degli Esteri vi è prima di tutto la delicata situazione attualmente in atto in Venezuela e gli sviluppi delle ultime settimane. In merito al paese latinoamericano, tutti gli Stati europei hanno sottoscritto il 26 gennaio un’apposita dichiarazione comune.

Inoltre, i Ministri prevedono svariate discussioni di aggiornamento su Medio Oriente, Cina, e sul “Partenariato orientale” dell’Unione europea e altri temi di attualità nell’ambito della politica estera.

Nella due giorni, una delle sessioni di lavoro plenarie vedrà anche la partecipazione dei ministri degli Esteri dei Paesi candidati ad aderire all’Unione.

Come di consueto, a margine del Consiglio Ue ci sono svariate riunioni bilaterali del Ministro Moavero con i colleghi. Sono già in agenda incontri con i ministri degli Esteri cipriota, Nikos Christodoulides, francese Jean-Yves Le Drian, macedone, Nikola Dimitrov, spagnolo Josep Borrell.

Riunione informale dei ministri degli affari esteri – Gymnich

Il 31 gennaio e il primo febbraio 2019 si tiene a Bucarest la Riunione informale dei ministri degli Affari esteri, nota anche come Gymnich.

Le sessioni ufficiali del Consiglio sono organizzate dal Consiglio dell’Ue e presiedute dalla presidenza del Consiglio. Tuttavia, ogni presidenza del Consiglio organizza anche riunioni informali dei ministri per discutere iniziative legate a un particolare tema o a una particolare formazione del Consiglio.