I giovani cercano relazioni serie al contrario dei loro genitori
Condividi su:

I giovani cercano relazioni serie al contrario dei loro genitori

I Millennials oggi sono alla ricerca dell’anima gemella mentre la generazione più grande, tra cui i loro genitori, preferisce restare single

05 Giu. 2017  

Il senso comune vuole che le nuove generazioni siano interessate solo a incontri fugaci e che non vogliano impegnarsi. Non è vero: i Millennials cercano il vero amore più di quanto non facciano le altre generazioni, tra cui i loro genitori.

È questo il risultato di un sondaggio condotto negli Stati Uniti da YouGov, società britannica che si occupa di ricerche di mercato e sondaggi. 

Quando è stato chiesto loro il motivo per cui non fossero impegnati in una relazione seria, il 42 per cento degli intervistati tra i 18 e i 34 anni ha risposto di non aver ancora trovato la persona giusta mentre solo il 26 per cento dei loro coetanei ha risposto di sentirsi troppo giovane per una relazione duratura.

A fronte di questo risultato, il 45 per cento degli intervistati con più di 55 anni ha invece risposto di essere felice di restare single.

Jonathan Bennett, consulente per uomini che vogliono sedurre una donna e proprietario del sito The Popular Man, ha dichiarato: “I più giovani vedono i rapporti sentimentali in termini più positivi. Invece le generazioni precedenti, che hanno dovuto sopportare anni di delusioni o di rapporti disfunzionali, sono più ciniche, secondo loro realistiche, sull’intero fenomeno”.

Oltre ad avere una visione differente dei rapporti, in questi anni è cambiato anche il modo di incontrarsi. I servizi di incontro online sono ormai diventati un valido mezzo per fare nuove conoscenze.

Infatti, il rapporto chiamato In Real Life, Hinge, una applicazione per incontri, mostra che metà degli utenti crede ancora nell’amore a prima vista e il 78 per cento delle persone iscritte conosce almeno una coppia che si è incontrata online.

Ma nonostante la piazza digitale abbia in parte sostituito i metodi di incontro tradizionale, l’obiettivo delle giovani generazioni resta sempre lo stesso: trovare qualcuno con cui condividere la propria vita.

Secondo un sondaggio condotto nel 2016 da VICE, una rivista culturale canadese, è proprio dalla solitudine che le giovani generazioni vogliono fuggire. Il 42 per cento dei giovani intervistati ha infatti dichiarato che la sua più grande paura è quella di non trovare mai l’amore.

Ma perché invece i meno giovani preferiscono restare single? Dal sondaggio condotto da YouGov risulta che il 30 per cento degli intervistati con più di 55 anni è già stato sposato e non ha voglia di ripetere l’esperienza.

Secondo Bennett, queste persone “sono al punto in cui vogliono semplicemente vivere la propria vita e divertirsi”. Al contrario dei giovani che invece hanno più voglia di stabilità, nonostante i tanti problemi che devono affrontare.

“In passato, le persone si incontravano nella propria comunità e si sposavano giovani. Ora internet ha ampliato i confini geografici dell’incontro. Nonostante queste sfide, i Millennials sono rimasti relativamente ottimisti sui rapporti e si sono adattati ai cambiamenti” ha dichiarato Bennett.

Allora perché esiste questa disparità tra il modo in cui i più giovani vedono i rapporti sentimentali rispetto alle generazioni precedenti? Semplicemente non hanno avuto abbastanza esperienze per restare delusi e perdere le speranze di trovare il vero amore, almeno secondo gli intervistati più anziani.