Cosa sappiamo finora dell’attacco alla Manchester Arena
Condividi su:

Cosa sappiamo finora dell’attacco alla Manchester Arena

Un'esplosione avvenuta alla fine del concerto di Ariana Grande ha causato la morte di 22 persone e il ferimento di altre 59

23 Mag. 2017  

Un’esplosione avvenuta il 22 maggio alla Manchester Arena di Manchester, nel Regno Unito, ha ucciso 22 persone e ne ha ferite altre 59. Tra i feriti ci sarebbero almeno 12 bambini. L’episodio è avvenuto al termine di un concerto della cantante statunitense Ariana Grande. La polizia ha fatto sapere che considera l’episodio come un attentato terroristico. L’attacco è stato eseguito da un attentatore suicida, morto sulla scena “dopo aver attivato l’esplosivo”. Il sedicente Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità dell’attentato di Manchester attraverso l’organo di propaganda Amaq.

Cosa sappiamo finora di quanto avvenuto nella sera del 22 maggio a Manchester:

• La polizia ha confermato che 22 persone sono state uccise nell’esplosione e altre 59 sono rimaste ferite. Tra le vittime ci sono anche dei bambini. I minori feriti sarebbero almeno 12.

• Le autorità britanniche hanno identificato in Salman Abedi il nome dell’attentatore suicida responsabile dell’attacco a Manchester. La notizia è stata rivelata da due funzionari statunitensi.

• La polizia di Manchester ha fatto sapere che l’esplosione viene trattata come un “incidente terroristico”. L’organo di propaganda dell’Isis, Amaq, ha diffuso la rivendicazione dell’attacco da parte dello Stato islamico.

• Il giornale britannico The Guardian ha comunicato che l’episodio è sotto indagine come un sospetto attacco suicida.

• La polizia ha comunicato di aver arrestato un uomo di 23 anni coinvolto nell’attentato e di essere alla ricerca di possibili complici.

• L’esplosione ha colpito il foyer dell’edificio intorno alle 22:30, ora locale.

• I presenti hanno raccontato di aver sentito un’esplosione. Un testimone ha raccontato al Guardian che l’esplosione ha fatto vibrare tutto l’edificio, prima di sentire le urla delle persone che cercavano di uscire.

• I feriti sono stati trasportati in sei diversi ospedali dell’area di Manchester.

• La zona della Manchester Arena è stata cordonata e la stazione Victoria è stata chiusa.

• La polizia ha eseguito una “esplosione controllata” nell’area della cattedrale, ma l’oggetto distrutto non era sospetto.

• La premier britannica Theresa May ha detto che i suoi pensieri sono per le vittime e per le loro famiglie. Ha aggiunto che l’episodio viene trattato dalla polizia come un “orrendo attacco terroristico”.

• Alle 9 ora locale del 23 maggio ci sarà una riunione del comitato d’emergenza del governo.

• I leader dei vari schieramenti politici hanno fatto sapere che interromperanno la campagna elettorale in vista del voto di giugno.

• Circa 21mila persone si trovavano all’interno dell’arena per il concerto.

• La polizia ha attivato un numero di emergenza per poter rintracciare familiari e amici: +44 0161 856 9400.

• I sostenitori del sedicente Stato Islamico hanno celebrato sui social media l’attacco avvenuto a Manchester. 

— LEGGI ANCHE: Esplosione a un concerto a Manchester, 22 morti

— LEGGI ANCHE: Cosa non sappiamo ancora dell’attacco alla Manchester Arena

— Guarda il video girato dentro la Manchester Arena subito dopo l’esplosione