Idlib potrebbe diventare la prossima Aleppo
Condividi su:

Idlib potrebbe diventare la prossima Aleppo

L'inviato speciale Onu per la Siria de Mistura ha detto che migliaia di persone evacuate da Aleppo est potrebbero trovarsi a dover affrontare la stessa situazione a Idlib

22 Dic. 2016  

L’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura ha detto che le migliaia di persone evacuate dall’area sotto il controllo dei ribelli ad Aleppo est potrebbero trovarsi a dover affrontare la stessa sorte nel luogo in cui sono state trasferite. Per il diplomatico, la cessazione delle ostilità in tutta la Siria è vitale per evitare un altra battaglia sanguinosa come quella di Aleppo.

Secondo alcuni dati della Croce Rossa internazionale, confermati dalle Nazioni Unite, almeno 34mila tra civili e combattenti sono stati evacuati da Aleppo est nell’arco di una settimana. “Molti di loro hanno raggiunto Idlib, che potrebbe essere in teoria la prossima Aleppo”, ha avvertito de Mistura a Ginevra.

La città di Idlib si trova nel nordest della Siria ed è controllata dai ribelli. Il presidente siriano Bashar al-Assad ha dichiarato che il conflitto siriano è ancora lontano dalla sua conclusione e che l’esercito lealista avanzerà su altre aree nelle mani degli insurrezionisti.

Alcune delle persone evacuate da Aleppo hanno espresso dubbi sul trasferimento a Idlib e un diplomatico europeo aveva detto in precedenza che questa soluzione era gradita dalla Russia, principale alleato di Assad, perché avrebbe consentito di restringere l’area controllata dai ribelli e quindi potenzialmente da attaccare.

— Leggi anche: Tutte le tappe del conflitto siriano dal 2011 a oggi

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**