Per un funzionario dell’antiterrorismo curdo al-Baghdadi è ancora vivo
Condividi su:

Per un funzionario dell’antiterrorismo curdo al-Baghdadi è ancora vivo

Nelle ultime settimane alcune fonti russe e siriane, ma non statunitensi, avevano confermato la morte del leader dell'Isis.

17 Lug. 2017  

Un funzionario dell’antiterrorismo curdo ha dichiarato il 17 luglio di essere sicuro al 99 per cento che il leader del sedicente Stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi sia vivo e si trovi a sud della città siriana di Raqqa.

La notizia è stata riportata in esclusiva dall’agenzia di stampa Reuters, dopo che nelle ultime settimane alcune fonti, tra cui un’agenzia di stampa russa e l’Osservatorio siriano dei diritti umani, avevano confermato la morte del sedicente califfo.

 “Baghdadi è sicuramente vivo. Non è morto. Abbiamo delle informazioni che dicono sia in vita. Riteniamo al 99 per cento che sia vivo”, ha detto Lahur Talabany in un’intervista a Reuters. Talabany ha ricordato che al-Baghdadi era attivo già ai tempi di al-Qaeda e che “sa cosa sta facendo”.

Le forze di sicurezza in Iraq hanno ripreso il controllo della città di Mosul, che da tre anni era la roccaforte dell’Isis nel paese. In Siria invece è ancora in corso l’offensiva per la riconquista di Raqqa dalle mani del sedicente Stato islamico.

– LEGGI ANCHE: Il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto davvero?

 LEGGI ANCHE: Chi è Abu Bakr Al-Baghdadi, leader dell’Isis