Me

Previsioni Meteo: che tempo farà oggi in Italia | Giovedì 6 giugno 2019

Di Marco Nepi
Pubblicato il 6 Giu. 2019 alle 07:00
Immagine di copertina

Previsioni meteo oggi 6 giugno 2019 | Temperature | Mari | Venti | Italia

PREVISIONI METEO OGGI 6 GIUGNO 2019 – Chi non controlla spesso il meteo per sapere che tempo farà oggi in Italia? Sereno? Nuvoloso? È prevista pioggia? Le previsioni meteo a Roma oggi? Tante domande a cui i meteorologi cercano di dare risposte precise e in tempo grazie a studi scientifici approfonditi e dettagliati.

Ma andiamo nel dettaglio: come sarà il meteo di oggi in Italia? Quali sono le previsioni del tempo? Di seguito le previsioni meteo (fornite dall’Aeronautica Militare) per la giornata di oggi, giovedì 6 giugno 2019.

Previsioni meteo oggi 6 giugno 2019 | NORD

Cielo molto nuvoloso sulle regioni alpine e sulla Liguria: rovesci o temporali da sparsi a diffusi. Miglioramenti durante la serata. Spesse velature sul resto del settentrione. Attesi miglioramenti la sera.

CENTRO E SARDEGNA

Per quanto riguarda il centro: durante la mattinata molte nubi sulla Toscana: rovesci o temporali sparsi. Estese velature sul resto del centro Italia. Dal pomeriggio diradamento della nuvolosità. In serata cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni del centro.

SUD E SICILIA

Quali sono le previsioni al sud Italia? Previste estese e spesse velature sulla Sicilia. Cielo poco nuvoloso o velato sul resto del Sud Italia.

Previsioni meteo oggi giovedì 6 giugno 2019 | TEMPERATURE

Temperature minime in diminuzione al nord-ovest, sulla pianura padana e sulla Sardegna centro-occidentale. In aumento al sud Italia. Stazionarie sul resto del Paese. Massime in diminuzuine al nord, Toscana, Sardegna centro-occidentale. In aumento invece al Sud e sul Lazio centro-meridionale. Stazionarie altrove.

VENTI

La giornata di oggi prevede venti da deboli a moderati dai quadranti meridionali.

Previsioni meteo oggi giovedì 6 giugno 2019 | MARI

Da mossi a molto mossi il mar ligure e il mare di Sardegna. Generalmente mossi lo stretto di Sicilia, il canale di Sardegna, il Tirreno occidentale e l’Adriatico. Da poco mossi a mossi i restanti mari.