Coronavirus:
positivi 14.621
deceduti 34.854
guariti 191.944

The Secret Garden, la mostra collettiva ispirata all’omonimo romanzo della letteratura per bambini

TPI vi mostra alcune delle opere in anteprima della mostra The Secret Garden

Di Camilla Palladino
Pubblicato il 20 Gen. 2018 alle 12:54
47

Dal 25 gennaio al 17 febbraio 2018, RvB Arts ospiterà la mostra collettiva The Secret Garden.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il titolo della mostra riprende il nome dell’omonimo romanzo per l’infanzia, The Secret Garden di Frances Hodgson Burnett.

Il classico inglese racconta il percorso di crescita di due bambini di dieci anni: Mary, rimasta orfana, e Colin, suo cugino anch’egli orfano di madre e convinto di essere malato.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Durante la narrazione, Mary e Colin devono affrontare il duro processo di guarigione – e di crescita – a seguito delle loro perdite, e ciò che li aiuterà maggiormente saranno le cure che i bambini dedicheranno a un giardino in cui è vietato l’accesso.

La mostra The Secret Garden prevede l’esposizione delle opere di 19 artisti: Evita Andújar, Leonardo Blanco, Lorenzo Bruschini, Lucianella Cafagna, Alessandra Carloni, Chiara Caselli, Sonia Cipollari, Fantini, Andrea Gallo, Simona Gasperini, Ida Harm, Vittorio Iavazzo, Fabio Imperiale, Arianna Matta, Kristina Milakovic, Chiara Passigli, Claire Piredda, Vera Rossi e Giulia Spernazza.

E ognuno porta la sua specialità: ci sono sculture, dipinti, disegni, ma anche collage e fotografie.

Il tema centrale è il libro di Burnett, ma ogni artista lo interpreta e lo rielabora a seconda della propria ispirazione.

Dunque c’è chi si attiene più esplicitamente al romanzo e chi invece lo sfrutta per concepire un proprio spazio segreto in cui sfogare la sua personale arte.

RvB Arts, creata da Michele von Büren, promuove l’idea di Accessible Art: talenti emergenti che riuniscono i propri lavori in mostre divertenti e informali, con lo scopo di rendere l’arte contemporanea accessibile a tutti, sia dal punto di vista degli eventi, che da quello economico. 

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

47
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.