Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:06
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home

Gli spot pubblicitari del 1993 che avevano previsto tutte le tecnologie di oggi

Immagine di copertina

Nei primi anni Novanta la compagnia di telecomunicazioni statunitense AT&T realizzò alcuni spot che immaginavano quasi nel dettaglio la quotidianità di oggi

L’anno scorso, nell’ottobre 2015, molto è stato detto sulle
differenze tra il 2015 reale e quello che nel 1990 era stato immaginato in Ritorno al futuro – Parte II, in cui il
protagonista Marty McFly viaggiava nel futuro e aveva a che fare con scarpe
autoallaccianti e automobili volanti.

Se però quella versione del futuro non si è realizzata, c’è
anche chi in passato ha fatto delle previsioni più esatte, immaginando in tempi
non sospetti come sarebbe stata la vita quotidiana dei nostri giorni.

È per esempio il caso della compagnia di telecomunicazioni
statunitense AT&T, che nel 1993, più di vent’anni fa, ha realizzato una
serie di spot televisivi che sembrano descrivere perfettamente le tecnologie a
cui oggi siamo abituati, tanto che agli occhi di chi li guarda oggi sembrano avere un tono più documentaristico che futuristico.

Negli annunci pubblicitari si vedono alcune scene all’epoca
fantascientifiche accompagnate da una voce fuoricampo che fa allo spettatore alcune
domande retoriche per l’epoca, come “Hai mai attraversato il paese senza
fermarti a chiedere informazioni sulla strada da fare?”, mentre un ipotetico
navigatore per automobile mostra la direzione da seguire, oppure “Hai mai visto il film che
volevi proprio nell’attimo in cui lo volevi?”, mentre viene mostrato un
prototipo di Netflix.

La risposta è “Lo farai. E la compagnia che te lo permetterà
è AT&T”.

Allo stesso modo, nei diversi spot diffusi all’epoca,
vengono immaginate versioni quasi perfette di quello che sarebbe arrivato in
seguito: le chiamate in videoconferenza, l’ebook, il Telepass per i caselli autostradali,
i biglietti per i concerti acquistati online, i film on demand, l’istruzione a
distanza.

L’unica cosa tristemente errata delle previsioni riguarda il
finale: l’azienda che ha portato queste tecnologie nel mondo non è stata AT&T.

Questo un video che raccoglie gli spot del 1993, e nella
gallery tutte le diverse previsioni azzeccate.

Ti potrebbe interessare
Cinema / Polemica ai Golden Globe: Tom Cruise restituisce i 3 premi vinti
Cronaca / Coprifuoco a mezzanotte? L’alt di Speranza: chiede di posticipare al 24 maggio
Politica / Insultano Mattarella sul web: perquisizioni per 11 indagati
Ti potrebbe interessare
Cinema / Polemica ai Golden Globe: Tom Cruise restituisce i 3 premi vinti
Cronaca / Coprifuoco a mezzanotte? L’alt di Speranza: chiede di posticipare al 24 maggio
Politica / Insultano Mattarella sul web: perquisizioni per 11 indagati
Cronaca / Salernitana in serie A, muore 28enne durante i festeggiamenti
Politica / Report, la testimone dell'incontro Renzi-007: "Ho sentito Mancini dirgli 'sono a disposizione'"
TV / Ascolti tv lunedì 10 maggio: Chiamami ancora amore, Isola dei Famosi 2021, Report
Oroscopo / Oroscopo Branko oggi, martedì 11 maggio 2021: le previsioni segno per segno
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”
Cronaca / Regno Unito, Johnson: “Morti e ricoveri a minimi da luglio”