Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

I mostruosi pesci delle profondità abissali fotografati da un pescatore russo

Le specie fotografate da Roman Fedortsov, che lavora su un peschereccio a Murmansk, sono simili ad alcune creature scoperte dagli scienziati nelle acque dell’artico

Di TPI
Pubblicato il 21 Dic. 2016 alle 12:44 Aggiornato il 15 Dic. 2017 alle 19:22
354

Nelle profondità degli abissi si trovano pesci mostruosi, bizzarri e sconosciuti, che difficilmente vediamo affiorare in superficie. Da alcuni mesi un pescatore russo, Roman Fedortsov,  pubblica su Twitter le foto di alcuni pesci abissali che riesce a recuperare.

Come riportato anche dal Moscow Times, Fedortsov lavora un peschereccio a Murmansk, nel nordovest della Russia. Le specie fotografate sono simili ad alcune creature scoperte dagli scienziati nelle acque dell’oceano artico, vicino alle zone dove pesca Fedortsov.

I pesci abissali sono creature che si trovano nelle profondità marine, a oltre duemila metri sotto il livello del mare e solo raramente affiorano più in superficie. A causa del buio, della rarità di cibo e della pressione elevatissima, hanno assunto sembianze mostruose funzionali a sopravvivere nell’ecosistema.

Ad esempio le bocche enormi li favoriscono nella caccia, gli occhi telescopici e luminosi servono a vedere le prede nella debole luce degli abissi e hanno spesso prolungamenti filamentosi dei raggi delle pinne, con funzioni tattili e di orientamento nell’oscurità.

Nella gallery, le foto che ha condiviso su Twitter.

354
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.