Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Tra i pastori dell’Artico che allevano renne duemila chilometri a nord di Mosca

Nel villaggio di Krasnoye, in Russia, ogni inverno i pochi abitanti locali radunano mandrie di renne da cui traggono il proprio sostentamento economico

Di TPI
Pubblicato il 16 Dic. 2016 alle 15:18
0

Nelle regioni artiche della Russia, l’allevamento delle renne è da secoli una tradizione e un mezzo di sostentamento per molte delle persone che abitano quei luoghi in cui, a causa delle condizioni climatiche e territoriali, mancano le infrastrutture per svolgere attività economiche più moderne.

Ogni inverno, i pastori del distretto autonomo di Nenets, sorta di anomali cowboy del nord, spingono le loro renne in alcuni recinti all’aperto prima di selezionare gli animali più deboli che dovranno essere abbattuti.

L’abbattimento di questi elementi aiuta a preservare la tundra della regione, contenendo le dimensioni del branco a un numero non eccessivo, mentre la popolazione locale vende carne di renna, pellicce e corna per guadagnarsi da vivere.

Igor Ledkov, uno degli abitanti del luogo impegnati presso la cooperativa agricola del villaggio di Krasnoye, ha dichiarato al riguardo all’agenzia di stampa Reuters che i pastori cercano di mantenere la popolazione delle renne intorno alle 15mila-17mila unità circa. 

Krasnoye è l’unico insediamento nella regione di Nenets che sia collegato con una strada al capoluogo della regione, Naryan-Mar, il quale a sua volta si trova oltre duemila chilometri a nord di Mosca. In inverno, le temperature locali possono toccare i 40 gradi sotto zero.

Le pelli di renna vengono salate per garantirne la conservazione prima di essere vendute per l’esportazione verso paesi stranieri come la Finlandia. Secondo le autorità locali, i pastori ricevono un contributo di 130 rubli (circa 2 euro) per ogni chilo di carne di renna venduto, così come un sussidio statale mensile.

Nella gallery, realizzata da Sergei Karpukhin per Reuters, le condizioni di vita quotidiane di questi uomini che dipendono dall’allevamento e dall’abbattimento delle renne per la loro sopravvivenza.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.