Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Particolari a(normali) del corpo umano

Il fotografo Francesc Planes ha ritratto corpi umani con particolari tutt'altro che comuni. Ecco le immagini

Di Francesca Loffari
Pubblicato il 7 Nov. 2017 alle 11:55 Aggiornato il 4 Dic. 2017 alle 18:45
320

Cosa è bello e cosa no? In che modo si arriva a stabilire le caratteristiche che definiscono la bellezza fisica? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che da sempre animano il dibattito sugli standard estetici.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Anche se il concetto di bellezza si declina a seconda dei gusti personali, esistono canoni dominanti che, spesso, le persone si sentono costrette a inseguire.

Specifiche armonie del volto e del corpo, tonalità della pelle, colore degli occhi, sono solo alcuni degli elementi che compongono il “puzzle” della bellezza.

Il fotografo spagnolo Francesc Planes, 22 anni, nel su progetto fotografico “Normal“, ha posto in discussione gli schemi classici di bellezza.

Planes ha scelto di immortalare persone che non possiedono le caratteristiche comunemente associate al “bello” e le ha ritratte nello stato di più totale vulnerabilità: nude.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’intento del giovane fotografo è di sensibilizzare il pubblico ad un nuovo concetto di bellezza, più ricco e inclusivo.

Chi non rientra nel classico canone estetico, infatti, può subire atti di vera e propria discriminazione o mancato rispetto, come nel caso di Alba, uno dei soggetti fotografati, a cui l’ex fidanzato aveva proibito di mostrare la schiena, perché “a nessuno piace avere una fidanzata deforme”.

Lo scopo principale del progetto di Planes è quello di celebrare l’unicità di ogni essere umano con le sue specifiche caratteristiche fisiche.

– LEGGI ANCHE: Vi racconto cosa significa vivere con un neo gigante sul corpo

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

320
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.