Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Il manuale sul sesso creato dalla Germania per gli immigrati

Zanzu è il nuovo progetto lanciato dal governo tedesco per incrementare l'istruzione e l'educazione sessuale negli immigrati siriani e iracheni

Di Camilla Palladino
Pubblicato il 8 Gen. 2018 alle 18:25 Aggiornato il 8 Gen. 2018 alle 18:28
507

A seguito dell’enorme afflusso di immigrazione avvenuto negli ultimi anni in Germania, il governo ha lanciato un’iniziativa denominata Zanzu: un manuale sul sesso online, che mostra attraverso alcune illustrazioni e brevi spiegazioni tutto ciò che riguarda la sessualità.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Il sito non tralascia nulla: spazia dalle malattie sessualmente trasmissibili alle droghe, dalla composizione degli organi genitali al piacere durante l’atto sessuale, dall’aborto all’adozione, dalla famiglia ai rapporti sociali, dai generi ai diritti delle parti coinvolte.

L’iniziativa è stata criticata prima per il costo della sua realizzazione, poi per le immagini estremamente realistiche e infine per l’idea che siriani e iracheni sappiano meno sul sesso rispetto ai tedeschi, tendenza definita “razzista” dal sessuologo tedesco Heinz-Jürgen Voss in un articolo sul Washington Post.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Eppure resta il fatto che molti immigrati provengono da aree in cui le norme sessuali sono estremamente diverse da quelle tedesche.

E non solo: nei paesi che vivono sotto il dominio della religione l’educazione sessuale potrebbe non essere disponibile affatto.

Il progetto si basa dunque sull’assunto che l’istruzione sia il fattore più importante in qualsiasi tipo di cambiamento, negando in toto le accuse della blogger tedesca Anabel Schunke, la quale sostiene che l’iniziativa sia solo uno strumento propagandistico progettato per “spazzare via la socializzazione e il condizionamento culturale”.

507
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.