“Genova in piazza, non solo sui social”, le immagini della manifestazione dopo il crollo del ponte Morandi

Centinaia di persone si sono radunate nel capoluogo ligure per manifestare il cordoglio e la rabbia per la tragedia costata la vita a 43 persone

Di Anna Ditta
Pubblicato il 20 Ago. 2018 alle 10:28 Aggiornato il 21 Ago. 2018 alle 13:20
2

A cinque giorni dal crollo del ponte Morandi di Genova, alcune centinaia di persone si sono incontrate a piazza De Ferrari, nel capoluogo ligure per esprimere il dolore e la rabbia sulla tragedia che ha provocato la morte di 43 persone e che ha causato centinaia di sfollati tra le persone che abitavano nelle case sotto il viadotto.

La manifestazione, intitolata “Ponte16100” si è tenuta nel pomeriggio di ieri, domenica 19 agosto. “Genova in piazza, non solo sui social”, è stato lo slogan che ha mosso i partecipanti, che si sono riuniti “per manifestare la nostra rabbia e il nostro dolore in modo pacifico”.

“Semplicemente perché abbiamo un groppo in gola, un vuoto incolmabile da quel 14 agosto, e pensiamo che unirci possa farci sentire meno impotenti, meno soli”, si legge nel testo con cui è stato lanciato l’evento sui social.

Gli organizzatori hanno chiesto di portare una penna o un pennarello, con cui scrivere su un lungo rotolo di carta, a disposizione di tutti, il proprio pensiero, anche rabbioso, rigorosamente in silenzio.

Le foto e la diretta video da Genova di Emanuela Barbiroglio:

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.