Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

Il lago africano che trasforma gli animali in pietra

Il lago Natron, in Tanzania del Nord, è un luogo poco compatibile con la vita degli animali. Le alte temperature e l'alcalinità calcificano i loro corpi

Di TPI
Pubblicato il 31 Dic. 2016 alle 15:34 Aggiornato il 22 Set. 2017 alle 17:54
2

Il lago Natron, in Tanzania del Nord, è poco compatibile con la vita animale, nonostante la fauna locale abbia sviluppato le caratteristiche che ne permettono la sopravvivenza. Le temperature, che possono raggiungere i 60 gradi, e l’alcalinità dell’acqua, con un pH compreso tra il 9 e il 10.5, rendono durissime le condizioni per la sopravvivenza e calcificano i corpi degli animali morti.

“Nessuno sa come muoiano esattamente, ma sembrerebbe che il riflesso della superficie del lago li confonda. Gli uccelli entrano nelle acque del lago come se si schiantassero contro una finestra di vetro”, ha riferito il fotografo Nick Brandt, autore di una tanto spettrale quanto affascinante serie fotografica sugli animali morti nel lago. Per realizzare le foto, l’artista ha dovuto sistemare i corpi nelle posizioni che avrebbero assunto in vita.

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.