Barcellona, il romantico addio di Iniesta: da solo sul prato del Camp Nou

Il centrocampista blaugrana domenica ha giocato la sua ultima partita con il club del suo cuore

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 21 Mag. 2018 alle 18:35 Aggiornato il 21 Mag. 2018 alle 19:18
536

Domenica sera Andrés Iniesta ha giocato la sua ultima partita con il Barcellona dopo averci giocato per più di ventidue anni, una vita.

Lo spagnolo, 34 anni, dopo i Mondiali russi per i quali è stato convocato dal ct delle furie rosse Lopetegui, chiuderà infatti la carriera in Cina o Giappone. Un addio annunciato qualche settimana fa ma concretizzatosi solo domenica sera. “Questa è la mia ultima stagione qui. Nuovo club? Mancano dei dettagli. Ho sempre detto che non avrei giocato contro il Barça quindi fuori dall’Europa ogni posto va bene”, le sue parole.

Alla fine della partita contro la Real Sociedad (vinta 1-0 dai blaugrana grazie al gol di Coutinho), il centrocampista è apparso visibilmente emozionato: ha salutato lungamente i tifosi, anche quando la maggior parte se n’era già andata, e quando lo stadio è rimasto vuoto è andato a sedersi in mezzo al campo, a piedi nudi, con lo sguardo fisso verso le tribune. Sembra ci sia rimasto fino all’una di notte (la partita era finita prima alle 23).

Un gesto che ha dimostrato tutta la fragilità dell’uomo e l’affetto (se non amore) sincero per quella maglia indossata per una vita. “Mas que un club”, recita il motto del Barcellona. “Mas que un hombre”, si potrebbe dire ora di Iniesta già nel cuore dei tifosi blaugrana prima, immaginatevi ora…

536
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.