Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home

Guarire il mal d’Africa

Immagine di copertina

Un reportage fotografico tra gli ospedali di Togo e Benin

È una guerra, ma non si può vincere: conta solo sopravvivere. Si combatte ogni giorno negli ospedali del Fatebenefratelli di Afagnan e Tanguiéta, in Togo e nel Benin, in Africa occidentale.

Le strutture sanitarie sono state costruite sul finire degli anni Sessanta e oggi sono avamposti della salute che sfidano malattie e infermità, ma anche profonde resistenze culturali.

Il fotoreporter italiano Matteo Biatta ha trascorso quasi un mese nei due ospedali nel 2014, per documentare il lavoro dei medici, la degenza dei pazienti e la presenza delle famiglie accanto ai malati.

Il risultato è il foto-racconto di un mondo di frontiera: ogni immagine è un’impronta di vita afferrata e difesa con forza tra le insidie della fame, della malattia, della miseria.

L’ospedale di Afagnan ospita 270 posti letto e ha reparti di chirurgia generale, traumatologia, medicina generale, pediatria e ginecologia.

Quello di Tanguiéta dispone di 280 posti letto, è stato riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come modello per la formazione di équipe sanitarie nell’area e dal 2005 è ospedale universitario convenzionato con l’Università di Parakou.

L’ospedale di Tanguiéta serve una popolazione di centomila abitanti: sono migliaia i ricoveri, gli interventi e le prestazioni ambulatoriali realizzati ogni anno, e periodiche le campagne di vaccinazione contro tetano, poliomielite, morbillo e meningite.

L’ospedale è dotato di una rete di tredici dispensari di primo intervento e di un centro sanitario a Porga, una città nel nordovest del Benin.

Le immagini documentano le condizioni igieniche precarie in cui medici locali e volontari europei sono costretti a operare, e la persistenza di malattie debellate in Occidente da decenni, ma anche la serena sopportazione del dolore di molti pazienti.

Andrea Faini 

Ti potrebbe interessare
Economia / SACE aderisce ai Poseidon Principles per promuovere la sostenibilità del settore navale
Opinioni / Assange ha scelto la libertà al posto della carriera: l'opposto di buona parte della stampa (di A. Di Battista)
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Ti potrebbe interessare
Economia / SACE aderisce ai Poseidon Principles per promuovere la sostenibilità del settore navale
Opinioni / Assange ha scelto la libertà al posto della carriera: l'opposto di buona parte della stampa (di A. Di Battista)
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Lotterie / Estrazioni del Lotto, Superenalotto e 10eLotto oggi giovedì 28 ottobre 2021
TV / Pluto tv: che cos’è e come funziona la piattaforma in streaming senza registrazione né abbonamento
Politica / “Cari parlamentari, perché non avete avuto il coraggio di votare apertamente una legge contro i crimini d’odio?”. Parla Monica Cirinnà
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
TV / Serie e film: cosa vedere questo weekend in tv. I consigli del regista Matteo Vicino su TPI
Politica / Roberto Calderoli, artefice della strategia che ha affossato il Ddl Zan: “Ho proprio goduto”
Oroscopo / Oroscopo Paolo Fox di domani per Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone e Vergine | Venerdì 29 ottobre 2021