Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home

Food Photographer of the Year: le foto di cibo più belle al mondo

Immagine di copertina
Credit: Noor Ahmed Gelal

Come ogni anno, anche nel 2018 sono stati assegnati i premi per le migliori foto di cibo. Il concorso è sponsorizzato da Pink Lady, un noto marchio di mele.

Sono stati assegnati i premi del Food Photographer of the Year 2018. Si tratta di un concorso che ogni anno premia le migliori foto di cibo, la food photography, in tutto il mondo.

Il concorso è sponsorizzato da Pink Lady, un noto marchio di mele.

I premi sono assegnati a fotografi dilettanti e professionisti per l’eccellenza nella fotografia alimentare. Il premio sostiene Action Against Hunger, un’organizzazione di aiuti umanitari specializzata nel salvare la vita di bambini malnutriti nei paesi più poveri del mondo.
Le foto finaliste sono state scelte tra le oltre 8.000 presentate.

I trucchi per fotografare al meglio il cibo

Una delle abitudini più diffuse tra gli aspiranti fotografi è quella di fotografare i piatti, al ristorante e a casa. Ma sono pochi quelli che sanno farlo davvero bene.

La primissima regola è che il cibo deve sembrare delizioso a chi lo guarda.

Il più grande errore che le persone fanno quando fotografano il cibo è accontentarsi dell’illuminazione anche quando questa è scarsa o non all’altezza.

Una bella giornata di sole e un luogo della casa che sia ben illuminato con la luce solare è un buon punto di partenza, ma con pochi soldi si possono acquistare anche un riflettore e un pannello di gommapiuma bianco, ottimi per bilanciare le ombre sull’immagine.

“C’è sempre una ‘star’ tra i cibi nella foto, e i colori, le forme e gli equilibri circostanti funzionano come ‘cast non protagonista’”, spiega Velsverg. Lo scopo è avere un punto focale chiaro ma anche diversi livelli di profondità.

Infine, dopo aver scattato la foto una parte fondamentale riguarda la post-produzione, che Krieger e Velsberg effettuano con Adobe Lightroom, ma che si può svolgere anche con applicazioni come VSCO e Snapseed.

È utile esaltare i colori, ma non bisogna esagerare con i filtri per far sì che l’immagine perda ogni naturalezza. E che il cibo risulti poco reale, e appetibile.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Quirinale, una dodicenne si fa portare a Roma per l’elezione: “Da grande farò politica”
TV / Anticipazioni Uomini e Donne oggi, 27 gennaio 2022 | Trono Classico e Over
Opinioni / Indiscreto: qualunque Presidente verrà eletto, non c’è più l’unità nazionale per andare avanti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Quirinale, una dodicenne si fa portare a Roma per l’elezione: “Da grande farò politica”
TV / Anticipazioni Uomini e Donne oggi, 27 gennaio 2022 | Trono Classico e Over
Opinioni / Indiscreto: qualunque Presidente verrà eletto, non c’è più l’unità nazionale per andare avanti
Cronaca / Green pass, durata illimitata per i guariti e chi è vaccinato con la terza dose
Esteri / Polonia, donna incinta muore dopo aver portato in grembo un feto morto per 7 giorni
Esteri / Ucraina, tensione ancora alta: ambasciatore Usa consegna la risposta scritta alle garanzie chieste da Mosca
Cronaca / Quirinale, Casini, Draghi e Belloni in pole. Letta: “Non ci sarà un presidente di destra”
Esteri / Usa, 23enne trovata morta dopo un appuntamento su un’app di incontri: si indaga per omicidio
TV / Ascolti tv mercoledì 26 gennaio: Lezioni di persiano, Viaggio nella grande bellezza – Quirinale, Back to school
Politica / Chi è Sabino Cassese, il possibile candidato a sorpresa per il Quirinale