Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Essere madri in un campo profughi

Il fotografo Muhammed Muheisen ha realizzato una serie di ritratti di madri rifugiate insieme ai loro figli, in occasione della festa della mamma

Di TPI
Pubblicato il 10 Mag. 2015 alle 15:15
0

Il fotografo Muhammed Muheisen, vincitore del premio Pulitzer 2013, ha passato gli ultimi tre anni e mezzo in un campo per rifugiati afghani vicino a Islamabad, in Pakistan. In occasione della festa della mamma di domenica 10 maggio, ha realizzato una raccolta di ritratti di mamme rifugiate nel mondo, provenienti principalmente da Siria, Afghanistan e Pakistan. 

In un‘intervista rilasciata alla rivista statunitense Time, Muheisen ha detto che essere una madre rifugiata “è come essere una super-eroina.” Le mamme hanno il triplo del lavoro degli uomini. Devono camminare per miglia e miglia, ogni giorno, per trovare acqua e cibo. “Sono loro che proteggono i bambini”, continua Muheisen. “Ovunque vadano, sono insieme.”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.