Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home

L’erotismo nelle sculture dei templi indiani

Immagine di copertina

Il complesso di templi di Khajuraho in India ha celato per secoli magnifici bassorilievi esotici

L’India diventa erotica. L’imponente complesso di Khajuraho, nella regione del Madhya Pradesh, conserva oggi solo 22 templi degli 85 originali. Tuttavia, questo basta a renderlo una delle mete turistiche più visitate.

Se ti piace questa notizia, segui TPI pop direttamente su Facebook

Costruito dalla dinastia Chandela, tra il 950 e il 1050, Khajuraho è diventato patrimonio UNESCO nel 1986.

Ma cos’ha di speciale questo complesso di templi? A renderlo famoso sono i suoi bassorilievi che descrivono scene di intenso erotismo.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La dinastia Chandela aveva ordinato la costruzione di 85 templi in un’area di 20 chilometri quadrati, dedicati alle religioni induista e gianista. Questo periodo di commistione religiosa e fecondità spirituale, cessa bruscamente con l’insediamento, nella parte settentrionale dell’India, del Sultanato di Delhi, uno stato islamico esistito dal 1206 al 1555.

Gli abitanti di Khajuraho abbandonano il complesso per sfuggire alla furia distruttrice del Sultanato, che non tollerava luoghi di culto di altre religioni. I templi cadono così in rovina. Quelli sopravvissuti all’invasione vengono riscoperti solo nel 1838 dall’ingegnere inglese T.S. Burt.

Da quel momento i templi hanno progressivamente conquistato notorietà grazie alle immagini erotiche raffigurate su alcune pareti esterne. È probabile che la dinastia Chandala intendesse contribuire, con la costruzione del complesso, a favorire il sistema di equilibrio tra componente maschile e femminile all’interno della società. Le donne vengono infatti raffigurate alla pari dell’uomo, ben proporzionate e ugualmente disinvolte nell’atto sessuale.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Ti potrebbe interessare
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Cronaca / Covid, 4.452 casi e 201 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Pescara, bambino di 2 anni annega nella piscina di casa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Cronaca / Covid, 4.452 casi e 201 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Pescara, bambino di 2 anni annega nella piscina di casa
Politica / Retroscena TPI – Palazzo Chigi irritato con Letta: “Ci aspettavamo un altro atteggiamento”
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Cronaca / Stupro di gruppo su due minorenni: indagati 5 giovani di Savona
Cronaca / Vaccini, nuovo caso di sovradosaggio: somministrati a Livorno 4 Pfizer a una 67enne
Lotterie / Estrazioni del Lotto, Superenalotto e 10eLotto oggi martedì 18 maggio 2021
Spettacoli / Il fratello Michele: "Si è spento lentamente e senza accorgersene"
Politica / Salvini piange la morte di Battiato, ma nel 2013 lo definiva un "piccolo uomo"