Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Com’era la fabbrica della birra Guinness nel 1902

Oltre cento anni fa il Dipartimento di Agricoltura e Istruzione Tecnica Irlandese pubblicò un manuale con alcune immagini che mostravano le varie aree della celebre fabbrica

Di Guglielmo Latini
Pubblicato il 9 Lug. 2017 alle 19:36
0

Era il 31 dicembre 1759, più di duecentocinquanta anni fa, quando Arthur Guinness fondò un marchio di birra a Dublino che nei decenni e nei secoli successivi sarebbe diventato celebre nel mondo, tanto da essere ormai un simbolo globale dell’Irlanda.

La birra, come dal nome del fondatore, era la Guinness, e le sue prime pinte furono spillate alla St. James’s Gate Brewery della capitale irlandese, un edificio che ancora oggi è occupato dal marchio e che è uno dei luoghi più iconici al mondo per la produzione di birra.

Già nel 1902, oltre cento anni fa, la Guinness si distingueva per il suo colore quasi nero e il suo sapore unico, e fu in quell’anno che il Dipartimento di Agricoltura e Istruzione Tecnica Irlandese pubblicò nel manuale Irleland: Industrial and Agricultural alcune immagini che mostravano le varie aree della fabbrica.

Nel 1900 la Guinness produceva circa 1,85 milioni di botti di birra, un ventesimo del totale del Regno Unito, ed era quindi già allora il marchio più grande del paese.

Nella gallery, alcune foto dell’epoca che mostrano i vari ambienti della St. James’s Gate Brewery.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.