Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Quell’angolo di normalità per i bambini di Amatrice

Tantissimi i volontari che in queste ore si sono mobilitati per far sì che i piccoli sopravvissuti del terremoto possano ritrovare un po' di serentità in mezzo all'orrore

Di TPI
Pubblicato il 27 Ago. 2016 alle 14:43
0

Sono tanti i bambini che in queste ore si trovano nelle tendopoli di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. Sono i sopravvissuti, i fortunati, quelli che però, per il resto della loro vita si porteranno dietro il peso di quella notte del 24 agosto 2016.

Come la piccola Giorgia, che oggi compie 4 anni, e ha ricevuto in dono dal presidente della Repubblica una bambola di Elsa di Frozen. Lei ce l’ha fatta, dopo 17 ore sotto le macerie, a differenza della sorellina Giulia, impietosamente uccisa dal crollo della sua casa. Come non ce l’ha fatta la piccola Angelica, di 8 anni, lupetta del gruppo Agesci Roma 88, morta insieme ai suoi genitori durante le vacanze. 

Ed è proprio per far sì che quei piccoli sopravvissuti dimentichino in fretta, ritrovino un minimo di normalità in mezzo all’inferno, che tanti volontari si sono dedicati a loro. 

Ad esempio hanno preso avvio le attività di supporto socio-educativo rivolte ai bambini nello Spazio a misura di bambino allestito da Save the Children nella tendopoli della Protezione Civile del Lazio ad Amatrice.

“I bambini sono particolarmente colpiti da questa calamità, avendo perso improvvisamente tutte le loro certezze quotidiane. Con lo Spazio a misura di bambino abbiamo voluto creare un luogo dove i bambini possano stare con i loro coetanei, esprimersi attraverso il gioco e il disegno, svolgere con educatori esperti attività pensate appositamente per situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo.

Allo stesso tempo, questo Spazio garantisce ai genitori la possibilità di avere del tempo per elaborare i propri lutti, affrontare i problemi dell’immediato e cominciare a pensare al futuro, sapendo che i propri piccoli stanno ritrovando un po’ di serenità e di spensieratezza in un luogo sicuro e protetto,” ha dichiarato Raffaela Milano, Direttore Programmi Italia-Europa di Save the Children.

Gli Spazi a misura di bambino vengono attivati da Save the Children in numerosi contesti di emergenza, sia in Italia che all’estero. In particolare, in Italia sono stati attivati in occasione del terremoto dell’Aquila, nel 2009, e per il terremoto dell’Emilia Romagna nel 2012. Per sostenere l’intervento di Save the Children nelle zone colpite dal terremoto è attivo il numero verde 800 988 810 dalle ore 9 alle 21.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.