Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Riapre uno dei bar colpiti durante gli attacchi di Parigi

Il Café à la Bonne Bière è il primo locale a riaprire tra quelli colpiti dagli attentati di venerdì 13 novembre

Di TPI
Pubblicato il 4 Dic. 2015 alle 12:51
0

Il Café à la Bonne Bière, il bar in cui durante gli attacchi di Parigi erano state uccise cinque persone, ha riaperto i battenti nella mattina di venerdì 4 dicembre, di fronte a una numerosa folla di giornalisti e a circa una decina di clienti.

È il primo tra i locali colpiti la sera di venerdì 13 novembre a riaprire.

Lo staff del bar ha condiviso martedì 1 dicembre su Facebook il messaggio che annunciava la riapertura. I proprietari del Café à la Bonne Bière hanno approfittato della pubblicazione del post per porgere le proprie condoglianze ai parenti delle vittime degli attacchi, per rendere omaggio alla polizia e a tutte le autorità presenti nella sera del 13 novembre e per ringraziare tutti per il supporto ricevuto dopo gli attentati.

(Qui sotto nell’immagine: il messaggio condiviso su Facebook dallo staff del Café à la Bonne Bière)

“Vogliamo mostrare [ai terroristi] quanto siamo più forti di loro. Vogliamo riportare in vita il quartiere e ricominciare daccapo”, ha dichiarato Audrey Bily, manager del bar, al quotidiano francese Libération. La donna ha anche precisato che nel locale sono stati realizzati alcuni lavori e le pareti sono state tinteggiate per cancellare i segni degli attentati.

Vicino al locale, situato a pochi passi da Place de la République, le persone hanno lasciato fiori, messaggi e simboli di solidarietà nelle tre settimane che hanno seguito gli attacchi.

I locali vicini La Casa Nostra e Le Petit Cambodge, entrambi colpiti durante gli attacchi di venerdì 13 novembre, rimangono invece ancora chiusi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.