Me

Stati Uniti, sparatoria a Dayton in Ohio. La polizia: “Ci sono 9 morti”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 4 Ago. 2019 alle 08:37 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:53
Immagine di copertina

Sparatoria a Dayton, in Ohio. La polizia: “Ci sono 9 morti”

Un’altra sparatoria è stata registrata negli Stati Uniti, appena qualche ora dopo la strage di El Paso, in Texas. Stavolta la sparatoria è avvenuta a Dayton, in Ohio. La Polizia di Dayton ha confermato che ci sono stati nove morti, cui si aggiunge uno degli assalitori, che è stato ucciso, successivamente identificato come Connor Betts, di 24 anni. Sono invece almeno 16 i feriti.

La sparatoria si è verificata nella prime ore del mattino di oggi e la notizia è stata riportata da diversi siti americani locali.

Secondo il Dayton Daily News la polizia è intervenuta dopo la segnalazione della presenza di uno “sparatore attivo” nella zona di East 5th Street, nel distretto dell’Oregon, ad ovest del centro di Dayton.

Si cerca un secondo uomo che potrebbe aver lasciato la zona a bordo di una jeep scura.

Secondo la ricostruzione più recente, la Polizia è stata allertata intorno all’una del mattino ora locale (circa le 7 del mattino in Italia) con la segnalazione di colpi esplosi fuori da un bar nel distretto di Oregon, a Dayton.

Sono scattati subito l’allarme e l’appello ad evitare la zona, mentre l’area veniva evacuata e transennata.

Sui social si sono diffuse le immagini di gente che corre terrorizzata e il rumore dei colpi di arma da fuoco. Poi le prime indiscrezioni: dal sospetto di vittime numerose alla conferma dei nove morti.

Jae Williams, un testimone, ha raccontato alla Bbc che stava assistendo all’esibizione di alcuni rapper quando è stata ordinata l’evacuazione.

“Ero sotto shock”, ha detto, “siamo tutti andati via rapidamente. Ci è stato detto di evitare l’area di Oregon. Sono salito sulla mia auto, vedevo i poliziotti, le ambulanze”.

Confermata sul posto la presenza dell’Fbi per collaborare alle indagini, ma al momento non si hanno notizie.