Me

Trovato morto Andrea Zamperoni, lo chef italiano scomparso a New York da alcuni giorni

Del ritrovamento del corpo senza vita ha dato notizia in una nota la catena Cipriani Dolci. Il decesso appare sospetto

Di Marco Nepi
Pubblicato il 22 Ago. 2019 alle 21:58 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:51
Immagine di copertina
Foto: Andrea Zamperoni. Credit: Facebook / Andrea Zamperoni

Morto Andrea Zamperoni, chef italiano scomparso

È stato trovato morto, a New York, Andrea Zamperoni, lo chef italiano della catena di lusso Cipriani Dolci che scomparso da alcuni giorni nella città americana. È quanto riportato oggi, giovedì 22 agosto 2019, dai media americani citando un comunicato di Cipriani.

“Siamo addolorati di essere venuti a sapere che Andrea Zamperoni, amato membro del team Cipriani per molti anni, è stato trovato morto”, ha fatto sapere Cipriani Dolci nella sua nota. E poi: “Abbiamo fiducia nel fatto che la polizia di New York farà tutto il possibile per indagare e fare chiarezza su questa tragica situazione”.

Come affermato da alcune fonti della polizia di New York citate dai media americani, sul corpo di Zamperoni sarà eseguita un’autopsia per determinare la cause della morte, che appare sospetta.

Come raccontato dal Daily News sarebbe stata una telefonata anonima a indirizzare la polizia all’ostello nel Queens, a New York, dove è stato rinvenuto il corpo di Zamperoni. Il corpo senza vita dello che italiano è stato trovato avvolto in una coperta.

La scomparsa

Zamperoni aveva 33 anni. Era scomparso nel nulla sabato scorso, si erano perse le sue tracce precisamente nella notte tra sabato 17 e domenica 18 agosto. Lo chef, originario di una frazione del comune di Castelpusterlengo, nel Lodigiano, non si era recato a lavoro, innescando subito forti sospetti nei colleghi. Se avesse avuto qualche impedimento, avrebbe avvertito, ha raccontato in questi giorni chi lo conosceva bene. Lunedì 19 agosto, poi , il capo chef di Cipriani Dolci non si è presentato in cucina e 48 ore dopo i suoi colleghi hanno lanciato l’allarme, denunciando la scomparsa del 33enne al dipartimento di polizia.

I colleghi di Zamperoni, preoccupati per la scomparsa, avevano cercato di rintracciarlo riempendo la zona in cui viveva e lavorava di volantini col suo volto. L’ultima volta era stato stato visto nella tarda serata di sabato scorso, quando alle 22 aveva finito il suo turno. Poi intorno alle 2.30 di sabato notte lo chef sarebbe salito su una macchina Uber, secondo quanto riferito alla polizia dal coinquilino.

Nemmeno la madre e il fratello di Zamperoni avevano avuto più notizie del loro familiare da sabato. Lo chef lavorava da ben 11 anni al servizio di Dolci Cipriani, nota catena di ristoranti. Prima a Londra, poi a New York. Nella città statunitense Andrea era arrivato qualche mese fa, ad aprile, iniziando a lavorare come capo chef nel locale del Grand Central Terminal. Era considerato un gran lavoratore e uno chef di talento.