Me

I gioielli della tribù etiope creati con i rifiuti

Una comunità della valle dell'Omo, nell'Etiopia meridionale, trasforma in ornamenti e decorazioni preziosi ciò che la gente getta via

Di TPI
Pubblicato il 6 Ott. 2015 alle 16:07 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 12:29
Immagine di copertina

La tribù etiope dei daasnach ha trasformato un problema come quello della diffusione di rifiuti in un elemento distintivo della popolazione, usando la creatività. Il gruppo semi-stanziale che vive nella valle dell’Omo, nell’Etiopia meridionale, ha iniziato a creare ornamenti per il corpo e per i capelli utilizzando gli oggetti scartati. Gli orologi diventano ciondoli, le schede telefoniche usate orecchini, i tappi delle bottiglie fermacapelli o vistose tiare.

I daasnach sono circa 50mila e vivono nei pressi del fiume Omo, dove si dedicano soprattutto all’agricoltura. Il fotografo francese Eric Lafforgue ha trascorso alcuni anni vicino alla tribù per documentare la vita della popolazione. Con i suoi scatti ha anche mostrato i monili, opera dell’estro creativo dei daasnach.