Me

La scadenza del modello Redditi PF (ex modello Unico) 2019: le date per la presentazione

Di Marco Nepi
Pubblicato il 10 Mag. 2019 alle 16:11 Aggiornato il 10 Mag. 2019 alle 19:32
Immagine di copertina

Modello Unico Scadenza 2019 | Redditi PF | Quando scade | Date | Giorni | Dichiarazione dei redditi

MODELLO UNICO SCADENZA 2019 – Entro quando è possibile nel 2019 presentare la dichiarazione dei redditi con modello Redditi PF (il modello Redditi Persone fisiche, ex modello Unico)? È una domanda che riguarda milioni di contribuenti italiani che non rientrano nel perimetro del 730 e del 730 precompilato, che sono riservati a lavoratori dipendenti e pensionati. Qui elenchiamo le principali informazioni su date e giorni da appuntare in agenda.

Modello Unico Scadenza 2019

Innanzitutto va ricordato che il modello Unico (oggi modello Redditi) è riservato in particolare ai contribuenti che percepiscono redditi di impresa o di partecipazioni, terreni, fabbricati, lavoro autonomo occasionale o continuativo ed altri. Esistono diverse tipologie: una per le persone fisiche (PF e PF Mini), un’altra per le società di capitali (SC), una per le società di persone (SP) e un’altra per enti non commerciali (ENC).

Per quanto concerne la scadenza, la dichiarazione (l’anno di competenza è il 2018) deve essere presentata entro il 30 settembre 2019 in via telematica, online. I contribuenti che possono presentare il modello ancora in forma cartacea, presso gli uffici postali, devono presentarlo invece nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 1° luglio. L’Agenzia delle Entrate ricorda che i termini che scadono di sabato o in un giorno festivo vengono prorogati al primo giorno feriale successivo.

LE NOVITÀ DEL MODELLO REDDITI PF (EX MODELLO UNICO) 2019

Altre date importanti sono quelle relative ai versamenti. Tutti i versamenti a saldo che risultano dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto, devono essere eseguiti entro il 1° luglio o entro il 31 luglio. I contribuenti che scelgono di versare le imposte dovute (saldo per l’anno 2018 e prima rata di acconto per il 2019) nel periodo dal 2 luglio al 31 luglio devono applicare una maggiorazione dello 0,40% come interesse corrispettivo. Anche in questo caso i termini che scadono di sabato o in un festivo sono prorogati al giorno feriale successivo.

L’Agenzia delle Entrate ricorda anche che le scadenze possono subire variazioni o proroghe. Si consiglia quindi di tenersi aggiornati, per verificare cambiamenti delle date, anche consultando la sezione del sito dell’Agenzia dedicata allo scadenzario.

LE ISTRUZIONI SUL MODELLO REDDITI PF (EX MODELLO UNICO) 2019