Me

Nel 2020 Facebook lancerà la sua criptovaluta globale, Libra. Hanno aderito già 30 aziende, anche Visa

Di Donato De Sena
Pubblicato il 18 Giu. 2019 alle 12:24 Aggiornato il 18 Giu. 2019 alle 18:52
Immagine di copertina

Libra | Criptovaluta Facebook | Moneta elettronica Facebook

LIBRA CRIPTOVALUTA FACEBOOKFacebook è pronta al lancio di una sua moneta elettronica, una sua criptovaluta globale con costi di transazione minimi, che dovrebbe avvenire nel 2020. A darne notizia è stata l’agenzia Bloomberg, secondo cui già trenta aziende globali avrebbero aderito al progetto, da Visa a Mastercard, da Paypal a Uber fino a Vodafone. Altri 70 nomi saliranno a bordo in futuro.

Libra | Criptovaluta Facebook | Come funzionerà la criptovaluta globale Facebook

Come spiegato da Repubblica ogni membro del consorzio dovrebbe avere diritto di voto sulle decisioni sostanziali che riguarderanno la rete di criptovaluta e per aderirvi le imprese dovrebbero investire almeno 10 milioni di dollari. Il social network di Mark Zuckerberg non prevede di mantenere un ruolo di leadership già dall’inizio del prossimo anno.

> Ecco che cosa è cambiato con l’ultimo aggiornamento di Facebook

Il resto accadrà direttamente sul social e i canali di comunicazione annessi. Per questo Facebook ha creato anche una sussidiaria, Calibra, che offrirà portafogli digitali per conservare, inviare e spendere le libre. Calibra sarà strettamente connessa alle piattaforme Messenger e Whatsapp, di proprietà di Facebook, che vantano una platea di oltre un miliardo di utenti.

Anche Iliad sarà trai fondatori insieme a Facebook dell’Associazione Libra. L’Associazione “sarà responsabile di facilitare lo sviluppo della Libra Blockchain e della gestione della Libra Reserve” spiega una nota.

Libra | Criptovaluta Facebook | Zuckerberg: “Facile inviare e ricevere soldi”

In un lungo post su Facebook il fondatore di Facebook Zuckerberg ha fatto sapere: con Libra “aspiriamo a rendere facile per tutti inviare e ricevere soldi proprio come si usano le nostre app per condividere istantaneamente messaggi e foto”. Zuckerberg spiega inoltre come il “denaro mobile” aumenta la sicurezza e “questo è particolarmente importante per le persone che non hanno accesso alle banche tradizionali”: “ci sono circa un miliardo di persone che non hanno un conto in banca ma hanno un cellulare”.

Nel lungo post Zuckerberg rassicura su privacy e sicurezza. “Oggi – ha scritto il fondatore – Facebook sta arrivando insieme a 27 organizzazioni in tutto il mondo all’avvio dell’associazione senza scopo di lucro Libra e a creare una nuova moneta chiamata Libra. Zuckerberg spiega come il progetto è quello di “creare una semplice infrastruttura finanziaria globale che autorizzi miliardi di persone in tutto il mondo” che sarà “alimentata dalla tecnologia blockchain” e il cui lancio è previsto nel 2020.

Per rendere i pagamenti facili come l’invio di una foto – si spiega nel post – Facebook “sta lanciando anche una filiale indipendente chiamata Calibra che costruisce servizi che ti permettono di inviare, spendere e risparmiare Libra – a partire da un portafoglio digitale che sarà disponibile in whatsapp e messenger e come app standalone l’anno prossimo”. Calibra sarà regolamentata come altri fornitori di servizi di pagamento.

Libra | Criptovaluta Facebook | Zuckerberg: “In metro senza portare soldi”

“Tutte le informazioni che condividi con Calibra – ha continuato Zuckerberg – saranno tenute separate dalle informazioni che condividi su Facebook. Dall’inizio, Calibra ti permetterà di inviare bilancia a quasi chiunque con uno smartphone con un costo che sarà o basso o nullo. Nel tempo, speriamo di offrire più servizi per le persone e le imprese, come pagare le bollette pigiando un pulsante, comprare il caffè con la scansione di un codice, o cavalcare il transito pubblico locale senza aver bisogno di portare soldi o un passo metro”.

Zuckerberg ricorda i nomi delle società già coinvolte nel progetto e dice di sperare “di avere oltre 100 membri dell’associazione Libra nel momento in cui la rete sarà lanciata il prossimo anno” e spiega che tutto poggia “sulla tecnologia blockchain: una tecnologia decentrata – che è gestita da molte organizzazioni diverse invece di una sola – rendendo il sistema più equo in generale” con una crittografia “che aiuta a mantenere al sicuro i tuoi soldi”.

“La privacy e la sicurezza – ha assicurato ancora il fondatore di Facebook – saranno costruite in ogni passo. Ad esempio, calibra avrà un team dedicato di esperti nella gestione dei rischi, incentrato sulla prevenzione delle persone che utilizzano calibra per scopi fraudolenti. Abbiamo la protezione delle frodi, quindi se perdi le monete della bilancia, ti offriamo i rimborsi. Crediamo anche che sia importante che le persone abbiano delle scelte così avrai le opzioni per usare molti altri portafogli di terze parti sulla rete bilancia”.

Infine, “c’è ancora molto di più da imparare e fare prima che Libra sia lanciata ufficialmente” ha concluso Zuckerberg, definendo il progetto della criptovaluta Facebook Libra “l’inizio di un viaggio emozionante”.