Me

Reddito di cittadinanza news: le ultime notizie di oggi sabato 7 settembre 2019

Tutte le notizie che riguardano il sussidio

Di Marco Nepi
Pubblicato il 7 Set. 2019 alle 07:57 Aggiornato il 7 Set. 2019 alle 08:38
Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza news: tutte le ultime notizie di oggi sabato 7 settembre 2019

Le ultimissime news di oggi, sabato 7 settembre 2019, sul Reddito di cittadinanza. Dal 6 marzo 2019 è possibile fare richiesta per il sussidio fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle introdotto dal decreto 4/2019 insieme alla riforma delle pensioni Quota 100.

Di seguito tutte le ultime notizie in tempo reale:

Reddito di cittadinanza e Quota 100 nella manovra d’autunno, Bruxelles più morbida col nuovo governo

Le scadenze europee per i conti pubblici si avvicinano ma in un clima decisamente cambiato. Le grida di battaglia contro Bruxelles sono già un’eco lontana, al Tesoro è arrivato un ex brussellese, Roberto Gualtieri, con rapporti già consolidati con le istituzioni europee, e il commissario italiano, Paolo Gentiloni, potrebbe addirittura prendere il posto di responsabile degli affari economici e quindi negoziare direttamente con Roma target e riforme per spingere il Pil senza violare le regole.

Tutto insomma lascia pensare che la manovra italiana 2020, attesa a Bruxelles il 15 ottobre, avrà un atterraggio morbido. L’anno scorso, la guerra con la Ue partì fin da subito, cioè dall’annuncio delle due misure cardine del Governo, da fare in deficit, cioè Reddito di cittadinanza e Quota 100.

La seconda, poi, non solo aggravava i conti, ma smontava la riforma Fornero contro tutte le indicazioni che l’Europa aveva sempre dato all’Italia in materia di pensioni. Perciò Bruxelles fu costretta a rigettare la prima stesura della manovra, che prevedeva una “deviazione senza precedenti” nella storia. Quest’anno, nessuno si attende uno scenario simile.

Il M5S al governo: il reddito non si tocca

Continua il confronto sul reddito di cittadinanza. Dopo la nascita del governo Conte bis, sostenuto da Pd e M5S ci si chiede se la misura verrà mantenuta o modificata. L’esponente del Movimento 5 Stelle Riccardo Fraccaro, indicato da Giuseppe Conte come sottosegretario alla presidenza del Consiglio garantisce che non ci saranno novità. “Questo governo volterà pagina rispetto alla scelta di anteporre le convenienze personali al bene del Paese”, ha detto ieri, venerdì 6 settembre, in un’intervista al Corriere della Sera.

“La presidenza del Consiglio – ha affermato in un altro passaggio dell’intervista – dovrà essere un palazzo di vetro, il luogo della progettazione politica del governo. Non dev’essere un luogo di scontro, ma di sintesi e confronto per dare risposte ai cittadini. Il M5S è sempre stata una forza politica che lavora in maniera trasparente per costruire, non per disfare”. E poi: “Reddito di cittadinanza e Quota 100 non si toccano, garantisco. Abbiamo sempre trovato coperture solide alle nostre proposte”.

Sulla misura è intervenuto ieri anche il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, che ha affermato: “Occorre analizzare bene se ha funzionato, perché si può essere poveri anche con un reddito. Il contrasto alla povertà è fondamentale. Il lavoro non lo creano i centri per l’impiego e occorre creano un piano straordinario per aumentare i posti d’occupazione sia al nord sia al sud”.

Rdc, chi è il nuovo ministro del Lavoro

Nunzia Catalfo, senatrice M5s, è la nuova ministra del Lavoro e delle Politiche sociali. Prende il posto, raccogliendone il testimone, finora assegnato al capo politico del Movimento, Luigi Di Maio. Siciliana, classe 1967, nasce a Catania e professionalmente come orientatore e selezionatore del personale. Diploma di maturità scientifica.

Nunzia Catalfo è la madre del Reddito di cittadinanza (sua la prima firma del relativo disegno di legge nel 2013), misura bandiera del M5S approvata dal governo con la Lega, ma lo è anche del ddl targato 5 Stelle per l’introduzione di un salario minimo orario (9 euro lordi la proposta).

Reddito di cittadinanza, le cose da sapere

Da sempre su TPI abbiamo affrontato in maniera dettagliata il tema del reddito di cittadinanza. In questo articolo abbiamo spiegato le regole della carta e quali sono gli acquisti consentiti e quelli vietati. In questo articolo, invece, abbiamo spiegato in che modo è possibile visualizzare il saldo della Rdc Card: ricordiamo che i soldi del sussidio devono essere spesi entro entro il mese successivo a quello di erogazione o l’importo subirà una decurtazione del 20 per cento.

Tutte le notizie del reddito di cittadinanza di ieri, venerdì 6 settembre 2019

Per tutti i dettagli sui requisiti, come anche sulla card, i pagamenti e le modalità per presentare domanda, qui di seguito una serie di link utili:

🔴 TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU REDDITO DI CITTADINANZA E PENSIONI