Me

L’Italia, per la sua cultura, è il Paese più influente al mondo

I dati confermano per il secondo anno il trend

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 21 Mar. 2019 alle 09:25 Aggiornato il 21 Mar. 2019 alle 18:44
Immagine di copertina
La Torre Eiffel (Francia), il Colosseo (Italia) e la Sagrada Família (Spagna)

ITALIA CULTURA – C’è un versante in cui l’Italia è il Paese più forte di tutti: la cultura. E non lo dicono gli italiani stessi, ma lo studio Cultural Influence Rankings 2019 pubblicato su Us News. Secondo i dati raccolti, infatti, la cultura della Penisola è quella più influente al mondo. Il motivo, anzi, i motivi? Per l’intrattenimento, la moda, i fattori che spingono alla felicità, la modernità, il prestigio e le attrazioni che possiede.

L’Italia – che per il secondo anno si posiziona in cima alla classifica – è dunque uno stato con una cultura di una certa rilevanza. Che per la ricerca, tradotto in parole più semplici, vuol dire “buon cibo, moda e vita semplice”: avere “prodotti che hanno quel ‘non so cosa’ che li fa vendere un po’ più facilmente”. Ma anche creare “musica, televisione e film che vengono assorbiti da altre culture diventando parte di una più ampia conversazione globale”.

Ma al di là delle tradizioni culinarie e il design, lo studio precisa che il Bel Paese è sul podio anche per la sua cultura artistica. “Dai capolavori di Leonardo da Vinci alle case di moda di Milano, l’influenza della cultura italiana è sempre stata forte. I resti della civiltà greca, etrusca e romana danno quel tocco in più al Paese. Le cucine regionali ispirano gli chef di tutto il mondo”, si legge nella ricerca.

Subito dopo la Penisola, però, si classificano i cugini d’Oltralpe, la Francia. Seguiti da Spagna, Stati Uniti e Regno Unito. Nelle ultime posizioni Paesi Bassi, Grecia e Singapore. Ma a dominare l’elenco, nel complesso, è sempre e comunque il continente europeo.

Tutto quello che c’è da sapere sulle città al mondo dove si vive meglio