Me

Alla festa della Lega di Pontida si servono le pizze “Aquarius” e “Sea Watch”

La pizza è stata giudicata di "cattivo gusto"

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 16 Ago. 2019 alle 20:06 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:22
Immagine di copertina
Credit: Facebook

Alla festa della Lega di Pontida è possibile ordinare una pizza “Sea Watch”, “Aquarius”, “Flat tax” e “Ruspa”. Sono questi i nomi scelti per le pizze dai dirigenti leghisti del bergamasco.

L’intento è, a detta loro, “goliardico”. Ma la trovata non è piaciuta al web che ha polemizzato sulla vicenda.

Gli organizzatori della Festa di Pontida, aperta l’8 e che proseguirà fino al 18 agosto, sono gli stessi che avevano stampato le magliette verdi con Alberto da Giussano, condottiero simbolo della Lega, e con la scritta tradotta in modo sbagliato.

In quell’occasione, infatti, i dirigenti locali del partito avevano pensato di stampare le t-shirt verdi con la scritta in russo per ironizzare sulla vicenda Moscopoli.

L’intenzione era quella di scrivere “Festa di Pontida” in russo, ma il risultato è stato “Partito di Pontida”.

Questa volta a creare polemica sono proprio le pizze che portano il nome delle ong e che salvano i migranti in mare.

Le pizze della festa di Pontida ribattezzate con i nomi “Sea Watch” e “Aquarius” sono condite con frutti di mare e carciofi la prima e tonno, olive, gamberetti e rucola la seconda.

Oltre alle pizze che portano il nome delle ong ci sono anche quelle chiamate con il nome della riforma finanziaria Flat Tax, quella della pizza dedicata al Capitano, la Va’ pensiero, l’Umberto, la Rosa Camuna, la Ladrona e la Ruspa.

Pizze alla festa della Lega con i nomi delle ong Sea Watch Aquarius: i commenti

La segretaria di Pontida Antonella Pellegrinelli ha dichiarato che “sono decisioni degli organizzatori della festa. I nomi delle pizze sono solo dei nomi, capita spesso che se ne scelgano alcuni così per ridere”.

Secondo il deputato leghista Daniele Belotti invece “sono scelte loro, in linea con il tono goliardico della festa: fare polemiche sui nomi delle pizze mi sembra eccessivo”.

Il sindaco di Pontida ed ex deputato Pierguido Vanalli ha voluto precisare che “ogni anno si sceglie qualche argomento di attualità per riderci sopra. Gli organizzatori hanno anche creato magliette in cirillico per scherzare sulla storia dei rubli. Nel caso specifico, sulla scelta di quei nomi non saprei come commentare. Certo c’è anche da dire che con il successo di Salvini ormai nella Lega è entrata anche troppa gente, e chiunque dice la sua. A dire la verità non avevo notato come avessero chiamato quelle due pizze, ma visto che una mette insieme frutti di mare e porcini direi che quello del nome è il problema meno grave”.

Crisi di governo, retromarcia di Salvini, ecco il suo piano diabolico: ora è persino pronto a fare Di Maio premier (di Luca Telese)