Me

Migranti, un nuovo sbarco: in 47 verso Pozzallo su un pattugliatore della Guardia di Finanza

Di Donato De Sena
Pubblicato il 8 Lug. 2019 alle 23:02 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:26
Immagine di copertina

Migranti, nuovo sbarco in Sicilia: in 47 verso Pozzallo

MIGRANTI NUOVO SBARCO POZZALLO – Mentre il ministro dell’Interno Matteo Salvini dichiara guerra alle Ong non si interrempono gli sbarchi di migranti sulle nostre coste.

Nella notte, nel porto di Pozzallo, approderanno 47 migranti, tra i quali dieci donne, che sono stati soccorso nel Canale di Sicilia da una motovedetta della Guardia Costiera. Il loro arrivo, a bordo di un pattugliatore della Guardia di Finanza, è previsto intorno alle 2.30. Secondo le prime informazioni non vi sarebbero casi sanitari urgenti.

> Migranti, sbarchi in Italia: dati alla mano, ecco come stanno davvero le cose

I migranti soccorsi erano in totale 53, ma 6 di loro sono stati subito trasferiti a Lampedusa per problemi medici. Gli altri 47 sono stati invece dirottati su Pozzallo, anche perchè l’hotspot dell’isola è già saturo dopo gli sbarchi delle ultime ore.

Migranti, vertice di governo

La gestione dei flussi migratori resta al centro dell’attenzione del governo. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha convocato, per domani alle 19 proprio un vertice sull’immigrazione.

“Da alcune settimane – si legge in una lettera inviata ai ministri dal capo del governo – stiamo assistendo a un progressivo incremento del numero di imbarcazioni che trasportano migranti, che si approssimano alle nostre coste e sollecitano un attracco ai nostri porti. Diventa pertanto urgente coordinare le iniziative le iniziative dei ministri competenti anche al fine di evitare che possano ingenerarsi sovrapposizioni o malintesi”.

Al vertice sono stati convocati da Palazzo Chigi il ministro dell’Interno Matteo Salvini, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta, il ministro dell’Economia Giovanni Tria, il titolare del Mit Danilo Toninelli e il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi.