Me

Lo spread di oggi 13 agosto in tempo reale

L'andamento in tempo reale dello spread tra Btp e Bund tedeschi

Immagine di copertina

Lo spread di oggi in tempo reale

Lo spread tra Btp e Bund tedesco è ritornato al centro dell’attenzione, dopo che la crisi di governo lo ha fatto schizzare oltre i 240 punti base.

Martedì 13 agosto ha aperto a 229 punti base, in linea rispetto alla chiusura di lunedì 12 agosto.

Di seguito l’andamento in tempo reale dello spread tra Btp e Bund tedeschi a scadenza decennale nella giornata di oggi, martedì 13 agosto 2019. Il valore è esposto a forti oscillazioni.

– SE NON  VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

(Aggiornare in continuazione per leggere tutti gli ultimi aggiornamenti)

Qui il dato in tempo reale:

Lo spread tra Btp e Bund chiude in calo a 223 punti base da 229 di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano scende all’1,61%.

Lo spread di lunedì 12 agosto

Dopo la fiammata di venerdì sulla crisi della maggioranza, lo spread tra Btp e Bund tedesco ieri, 12 agosto, frena chiudendo in calo a 229 punti base (238 venerdì). Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,67%.

Cos’è lo spread: significato

Lo spread è un valore che indica la differenza di rendimento tra titoli di Stato italiani e tedeschi e nello specifico, la forbice tra il rendimento offerto dal Btp (buono del tesoro poliennale emesso dallo Stato italiano) a 10 anni e quello offerto dal suo corrispettivo tedesco, il Bund.

Oggi il differenziale viene preso come riferimento per misurare la stabilità economica di un paese in relazione con gli altri paesi. È anche un indice della fiducia dei mercati nei confronti del Paese.

Spread è dunque anche un termine generico che indica semplicemente la differenza esistente fra due valori e assume significato diverso a seconda del contesto. È dal 2011 che il termine è sotto i riflettori e al centro dell’attenzione pubblica, assumendo nello specifico il significato di differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi. All’inizio di quell’anno, il 4 gennaio, era a 173 punti. Dopo un’estate burrascosa e l’avvicendamento a Palazzo Chigi tra Silvio Berlusconi e Mario Monti, a novembre arrivò a quota 528.

Cos’è il differenziale Btp-Bund