Me

Insegnante fa sesso con studente di 13 anni, la madre trova i messaggi hard sul cellulare: “Voglio scop**i”

Brittany Zamora, 28 anni, è stata condannata a 20 anni di carcere con l'accusa di violenza sessuale su minore ai danni di un suo alunno adolescente

Immagine di copertina

In Arizona un’insegnante è stata condannata a 20 anni di reclusione venerdì 19 luglio per avere fatto sesso con un suo studente di 13 anni. Brittany Zamora, 28enne, è stata accusata di violenza sessuale su minore e ricoperta di insulti dalla madre del ragazzo, che l’ha definita una “predatrice sessuale”.

“Ti odio per quello che hai fatto a mio figlio e alla mia famiglia” ha detto la madre della vittima, che ha trovato i messaggi a sfondo erotico che suo figlio scambiava con Brittany Zamora.

Caso Bibbiano, quattro bambini su sei tornano a casa dai genitori

“Ha adescato mio figlio e ha cercato di convincerlo che questo tipo di comportamento era normale”, ha continuato in un crescendo di rabbia, per poi concludere, rivolgendosi all’insegnante: “Sei una malata e mi fai schifo, meriti soltanto di marcire in prigione fino a quando non sarai troppo vecchia per fare figli”.

La Corte Suprema di Phoenix ha condannato la donna per avere adescato l’adolescente studente e avergli procurato dei seri traumi in seguito alla violenza sessuale, che si sarebbe perpetrata almeno quattro volte. Brittany Zamora si trovava in carcere da marzo scorso, quando la sua relazione clandestina con l’adolescente è stata scoperta.

Di fronte agli insulti della madre, la donna è rimasta per tutto il tempo in silenzio. Prima dell’udienza aveva però tentato di giustificarsi affermando: “Sono una buona persona che ha commesso un errore e mi pento profondamente di avere fatto sesso con lui”

Zamora insegnava alla Las Brisas Academy. Secondo quanto riporta il Metro, al momento dell’arresto aveva già fatto sesso con il ragazzo diverse volte, di cui una mentre un compagno di classe faceva il palo.

Affidi illeciti, Ornella Vanoni: “I colpevoli dovrebbero andare in galera senza processo”

Lo stesso compagno avrebbe poi raccontato alla polizia di essersi sentito molto a disagio in quell’occasione: “È strano che una donna di 27 anni possa ‘amare’ un ragazzo di 13 e ‘farci cose’. È folle. Lei non è una buona persona”.

Anche la vittima ha parlato alla polizia: “Una volta mi ha detto (l’insegnante, ndr.) che voleva farmi un p*****0 e che il mio c***o è veramente grande”, ha raccontato.

I due usavano scambiarsi messaggi a sfondo sessuale sul cellulare. Stralci della conversazione sono stati pubblicati sui media statunitensi. Eccoli:

Insegnate: Cosa fai?

Vittima: Sto pensando a te e quanto sei sexy

Insegnante: Awww baby… vorrei che fossi qui

Vittima: Ti voglio baby… quando possiamo *** ancora?

Insegnante: Anche io ti voglio tantissimo… In qualsiasi momento in cui possiamo tutti e due, lo sai che ci sono sempre. Ti giuro che ogni giorno sei più sexy

Vittima: Ti voglio **** tantissimo, quelle volte non erano abbastanza per me

Insegnante: Nemmeno per me tesoro… Ti voglio ogni giorno senza limiti di tempo.

La donna si appresta ora a scontare 20 anni di carcere secondo la sentenza emanata dalla Corte Suprema di Marioca.

Giocano a madre e figlia su Second Life e uccidono (nella realtà) l’uomo che si era intromesso fra loro: due donne arrestate a Vittorio Veneto