Me

Bufera sulla moglie del presidente francese Macron: “Brigitte spende 5 mila euro al mese solo di parrucchiere”

La Corte dei conti francese ha reso noto un rapporto su quanto spende la Première Dame

Immagine di copertina
brigitte macron spese

Brigitte Macron e le sue spese pazze hanno scatenato un vero e proprio putiferio in Francia. La moglie del presidente Emmanuel Macron, è finita al centro delle polemiche dopo che la Corte dei conti francese ha stilato un rapporto su quanto spende la première dame.

L’Eliseo ha dovuto far fronte alle migliaia di lettere, circa 19.500 nel 2018, che riceve Brigitte assumendo ben 7 addetti per trattare la corrispondenza spedita alla sua attenzione.

Non solo, la première Dame ha anche a sua disposizione una parrucchiera ingaggiata con un forfait di 5.200 euro al mese. E ancora, l’ex insegnante può anche contare su 4 collaboratori fissi costati quasi 280 mila euro lo scorso anno.

La First Lady francese ha a sua disposizione anche un ufficio di sei stanze all’Hotel d’Evreux, in Place Vendome a Parigi. A questo si aggiungono altre spese che non pesano direttamente sul suo conto, come viaggi e addetti alla sicurezza.

Sempre secondo quanto scritto nel rapporto, nel 2018 l’Eliseo ha speso 5,6 milioni in più del previsto, per un costo totale di 108.8 milioni di euro. Emmanuel e Brigitte Macron hanno però rimborsato 5.403 euro per spostamenti personali realizzati lo stesso anno con voli di Stato, mentre le loro vacanze sono costate al contribuente poco più di 100 mila euro.

Ma c’è stato chi ha speso di più di Brigitte all’Eliseo. Valérie Trierweiler, l’ex compagna di François Hollande (presidente francese dal 2012 al 2014) aveva cinque collaboratori per un costo annuale di 236.900 euro.

Costi ancora più salati con Carla Bruni-Sarkozy: l’ex modella aveva a sua disposizione otto assistenti per una spesa totale di circa 437 mila euro annui.

La figlia di Brigitte Macron: “Vi racconto l’amore impossibile e perfetto tra mia madre e Emmanuel”