Me

Usa: lascia il figlio nell’auto bollente per andare a un appuntamento con gli assistenti sociali

L'incredibile vicenda è avvenuta in una cittadina dell'Indiana

Immagine di copertina

Lascia il figlio in auto per andare a un appuntamento con assistenti sociali

Lascia il figlio nell’auto bollente per andare a un appuntamento con gli assistenti sociali.

L’incredibile vicenda è avvenuta ad Anderson, nell’Indiana, lo scorso 16 luglio.

Protagonista del fatto di cronaca è stata Jennifer K. Ost, una madre ventisettenne.

Secondo quanto raccontato dai giornali locali, la donna, che aveva partorito il suo secondo figlio quattro giorni prima, era stata convocata dagli assistenti sociali per un incontro di routine inerente proprio alla nascita del piccolo.

Jennifer, così, si è recata all’appuntamento con il primogenito, di 3 anni, ma ha pensato bene di lasciare il figlio in macchina, sotto il sole cocente.

A notare il ragazzino, bloccato dentro l’auto con i finestrini tutti chiusi, è stato un dipendente del Dipartimento dei servizi sociali, che ha avvertito immediatamente le autorità.

Giunta sul posto, la polizia ha liberato il bambino, il quale era sudato e completamente disidratato. Una volta rintracciata, la madre si è giustificata, affermando che aveva lasciato il ragazzino poiché lui non voleva accompagnarla all’interno dell’edificio, dove aveva appuntamento con gli assistenti sociali.

La donna è stata arrestata e le sono stati tolti entrambi i figli, i quali sono stati presi in cura dai servizi sociali.

Non è la prima volta, purtroppo, che si verificano casi simili. Solo negli Usa, dal 1998 a oggi, sono stati 798 i bambini abbandonati in auto, una media di 37 l’anno, uno ogni 10 giorni.