Me

Carola Rackete e la nuova teoria del complotto: la capitana sarebbe un uomo, scomparso l’anno scorso su una nave da crociera

Immagine di copertina

Carola Rackete e la nuova teoria del complotto: la capitana sarebbe un uomo, scomparso l’anno scorso su una nave da crociera

L’ennesima teoria del complotto ai danni di Carola Rackete. Sembra assurda, ma ha avuto un grande eco suo social, proprio come le precedenti. David Puente su Open ne parla in questo articolo. Un utente su Twitter pubblica una foto in cui sostiene che la capitana della Sea Watch, al centro delle cronache delle ultime settimane per il suo acceso scontro con Salvini sui migranti, in realtà è un uomo e si chiama Daniel. Si tratterebbe di un uomo, adottato da una ricca famiglia, che scompare senza lasciare traccia dopo essersi buttato da una nave da crociera. Ricompare alcuni mesi dopo.

Leggi anche: L’ultima fake news su Carola Rackete: è una rettiliana

La somiglianza tra i due c’è, e tanto basta a scatenare il tam tam del complotto. Su Twitter inizia a girare questo articolo di Schweizer-illustrierte.ch: “Daniel Küblböck lebt als Frau in Kanada”, “Daniel Küblböck vive da donna in Canada”, ma nell’articolo del sito svizzero non si fa alcun riferimento a Carola Rackete. Parla solo della storia di questo Daniel, che dopo la scomparsa si sarebbe trasferito in Canada per iniziare una nuova vita da donna.

Chi è Daniel Küblböck

Il Daniel di cui si parla era diventato famoso nel 2003, dopo aver partecipato a un programma televisivo:

Da lì una veloce fama. L’anno successivo, provoca un incidente stradale e sopravvive allo scontro con un camion, ma deve pagare una multa di 25 mila euro. La sua carriera non si ferma, e passa da un film ad altri spettacoli. Nel 2016 prende parte alla serie “Crazy for the River”.

È il 2018 l’anno X: si imbarca su una crociera per gli Stati Uniti, ma fa perdere le sue tracce. Pochi mesi dopo compaiono foto di lui vestito da donna.

Si tratta di una teoria assurda e prima di alcun fondamento, dal momento che la vita di Carola, capitana della Sea Watch, è facilmente riscontrabile tramite la sua attività accademica, e la testimonianza di colleghi e amici, come spiega Open.

Una teoria del complotto arricchita da particolari surreali: Daniel scompare a 33 anni, numero legato alla massoneria e la data della scomparsa 9.9.18 sarebbe legata al numero esoterico 666.

Che il complotto sia assurdo e con alcuna credibilità, è un dato di fatto. Che l’aver associato la faccia di Carola a un uomo, per denigrarla, come è stato abbondantemente fatto nelle settimane scorso, sia l’ennesimo insulto sessista nei suoi confronti, anche.