Me

Rimini, gay aggredito dopo aver baciato il compagno: la denuncia dell’Arcigay

Immagine di copertina

Un giovane è stato aggredito sul lungomare di Rimini dopo aver baciato il compagno gay. Lo riporta l’edizione locale del Resto del Carlino, che ha ricevuto la denuncia da Marco Tonti, presidente dell’Arcigay Rimini.

Tonti racconta che, la sera del 5 luglio, durante il festival la “Notte Rosa“, il giovane stava camminando sul lungomare di Marina Centro abbracciato al suo compagno e insieme a un gruppo di amici. Quando la coppia si è baciata, un uomo con i “capelli rasati ha colpito e spintonato a terra il giovane e poi è fuggito”, racconta il presidente della sezione locale dell’Arcigay. L’aggressore è stato inseguito dagli amici del ragazzo, che ha riportato alcune escoriazioni al volto, ma non è stato identificato, perché si è disperso tra la folla.

Intanto il giovane gay aggredito sarebbe sotto shock. “Ha subito un trauma emotivo, e non solo. È stato infatti costretto a farsi curare per le ferite riportate al volto e al corpo, a causa della violenta caduta”, continua Tonti

Dall’Arci gay Rimini è partita una segnalazione alla Questura, mentre l’avvocato Cristian Guidi sta seguendo il riminese aggredito per un’eventuale querela.

Marco Tonti ha chiesto alla Regione Emilia Romagna di approvare con un’urgenza, in sede di consiglio, la legge contro l’omofobia, in vista del grande evento che coinvolgerà il comune di qui a pochi giorni, il Rimini Summer Pride, previsto per il 27 luglio.

Gay, migranti, disabili e piatti etnici: in arrivo le nuovi emoji Apple