Me

Guarda video porno mentre guida il tir: camionista si distrae, travolge e uccide un operaio

Negli Stati Uniti un camionista è accusato di avere travolto e ucciso un operaio mentre guardava filmati porno alla guida

Immagine di copertina

Procedono le indagini su Tate R. Doom, il camionista statunitense accusato di avere ucciso un operaio mentre guidava il suo tir guardando un video porno da cellulare. L’incidente mortale è avvenuto nell’ottobre del 2018 sull’Interstate 94, a Nord di Minneapolis, Minnesota. Attualmente Tate R. Doom si trova in carcere e deve rispondere dell’accusa di omicidio stradale.

Terrore in volo: donna minaccia di uccidere tutti i passeggeri e tenta di aprire i portelloni, la fermano i caccia

A scoprire la presenza di materiale pornografico all’interno del cellulare del camionista sono stati gli inquirenti che si sono chiesti che cosa Doom stesse facendo al momento dello schianto. È risultato che poco prima dell’incidente l’uomo era arrivato a guardare 14 video porno.

Quando i due telefoni di Doom gli sono stati sequestrati non c’era traccia dei video porno. Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe cancellato i video poco prima dell’arresto, ma, si sa, con la tecnologia nulla di ciò che facciamo si cancella mai veramente. Doom nega di averli visti, ma la cronologia emersa dalle indagini sembra smentirlo.

“Scolaresca di Lampedusa sulle montagne russe”: capo marketing di Gardaland condivide la foto che irride i migranti

Nel telefono di Doom sono stati infatti trovati 14 video di Pornhub guardati proprio nella giornata dell’incidente e della morte dell’operaio. Ognuno dei filmati aveva una durata di 5 minuti e 14 secondi. Sempre secondo l’accusa, l’incidente si sarebbe verificato 90 secondo dopo l’inizio dell’ultimo video. Probabilmente distratto dal telefono, l’uomo avrebbe provocato la morte di Vernon C. Hedquist, un operaio che stava lavorando in una corsia chiusa. Il carrello si è staccato dal rimorchio travolgendo la vittima.

Morta in Grecia la 17enne Swami Codognola, mistero sulle cause del decesso

Come riporta il quotidiano Star Tribune, la prossima udienza del caso Doom è prevista per il prossimo 12 agosto.

Virginia Raggi: “Camilleri cittadino onorario di Roma? Una grande idea”