Me

FaceApp challenge: l’app per invecchiare con un click

Immagine di copertina

L’app per invecchiare con un clic. Altro che fermare il tempo! Ormai su Instagram sta spopolando la nuova gara (challenge) con FaceApp. In definitiva con questa App è possibile portare avanti il calendario di 40 anni con quattro semplici passaggi.

FaceApp Challenge

Migliaia di utenti su Instagram, Facebook e Twitter stanno lanciando sfide. Anche i vip, che solitamente non amano farsi vedere senza trucco, si sono lasciati prendere dalla moda: DiCaprio, ad esempio, si è mostrato con qualche anno in più. Bello come sempre, il suo selfie ha spopolato con milioni di like e commenti.

Ma cos’è FaceApp? L’applicazione si può utilizzare su Android o IOS. È nata nel 2017 grazie alla Wireless Lab, società russa di Yaroslav Goncharov. Permette di avere i capelli e barba bianchi, rughe e sorriso. Ma permette, allo stesso tempo, di cancellare qualche anno ringiovanendo.

Come funziona

L’app è molto semplice e intuitiva. Una volta scaricata (esiste anche una versione Pro a pagamento con qualche funzione in più) basta scattare un selfie e selezionare la funzione “età”. Pochi secondi, giusto il tempo di caricare il selfie scelto, ed ecco arrivare la vecchiaia o la giovane età (a seconda della propria scelta).

Sta spopolando un’applicazione che consente di creare dei finti video porno

La maggior parte degli utenti, dopo aver visto come saranno da “vecchi”, hanno condiviso su Instagram le foto. Ed è così che ha preso il via la sfida con tanto di #challenge. Sicuramente FaceApp, rispetto all’App usata in passato, riesce a dare un valore molto simile al volto invecchiato della foto grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale. In pratica realizza sul volto del selfie una maschera virtuale che si adatta perfettamente alla visionomia del volto.

Secondo quello che s’apprende dalla società che ha realizzato l’App ci sarebbe una grande tutela dei dati personali, acquisiti dalle foto che vengono successivamente modificate dall’applicazione.

Infatti, al momento, non ci sarebbe per la società che ha messo l’App sul mercato alcun tipo di coinvolgimento in presunti scandali informatici. Gli utenti, quindi, possono divertirsi a far passare velocemente il tempo o ringiovanire in un attimo. Tutto a portata di clic.