Me

Ragusa, investe due bambini, ne uccide uno e scappa: pirata della strada trovato positivo ad alcol e droga

Immagine di copertina

Positivo alcol droga investe cugini – In provincia di Ragusa un pirata della strada ha investito con una Jeep due bambini di 11 e 12 anni, tra loro cugini, proprio di fronte alla porta della loro casa: uno dei due bambini è morto, l’altro rischia l’amputazione di una gamba.

È successo nella serata di ieri, giovedì 11 luglio, nel Comune ragusano di Vittoria. Dopo l’incidente l’uomo, un pregiudicato (qui il suo profilo) già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato e arrestato: è risultato positivo a droga e alcol test.

Chi è il pirata della strada che ha travolto i due bambini nel ragusano a bordo di un suv

I due cugini si trovavano seduti sul marciapiede davanti alla porta della loro casa. Alessio D’Antonio, 11 anni, è morto sul colpo, mentre il cugino 12enne è stato portato immediatamente in ospedale a Vittoria e si trova adesso in gravissime condizioni. Non è possibile sapere se riuscirà a salvarsi.

L’uomo ha travolto i ragazzini tranciandogli le gambe e trascinandoli lungo la strada con il Suv per diversi metri. Con loro c’era anche un terzo ragazzino che è riuscito a salvarsi evitando l’auto in tempo.

In auto il conducente, positivo ad alcol e droga che investe cugini, non era solo, c’erano anche altri due passeggeri. I tre inizialmente sono scappati perché avevano paura “di essere linciati”. Dopo aver saputo della denuncia per omissione di soccorso e forse presi da qualche rimorso di coscienza i due sono andati in caserma per denunciare l’accaduto. Il conducente è quindi stato identificato.

La polizia lo ha prelevato dalla sua casa e adesso il 37enne Rosario Greco si trova in arresto per omicidio stradale aggravato. Non solo, in macchina gli agenti hanno trovato anche uno sfollagente telescopico e una mazza da baseball e gli è stata contestato anche il possesso di “oggetti atti a offendere”.

Milano, auto pirata investe una famiglia e scappa: 4 bambini travolti