Me

Ministra Locatelli: “Famiglie arcobaleno? Ne parleremo più avanti, oggi sono emozionata”

Immagine di copertina

Ministra Locatelli famiglie arcobaleno | Alessandra Locatelli, la neoministra della Famiglia e della disabilità, ha giurato ieri, 10 luglio, nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. (Qui un suo profilo)

Quando la neoministra della Famiglia diceva: “Togliamo la foto di Mattarella, non è più un garante dei cittadini”

Locatelli prende il posto di Lorenzo Fontana, che è passato al ministero per gli Affari Ue. La ministra ha fatto sapere che porterà avanti i cavalli di battaglia del suo predecessore, tra cui la commissione di inchiesta dopo il caso sugli affidamenti illeciti dei bambini di Reggio Emilia.

La ministra non aveva partecipato al Congresso mondiale delle famiglie di Verona, ma ne condivide lo spirito e la difesa della famiglia.

Tra le sue battaglie da ministra, promette, ci sarà quella sulla crescita del tasso di natalità. “Bisogna supportare le famiglie anche economicamente perché viviamo in un’epoca difficile per le famiglie in difficoltà, come quelle che hanno in carico persone anziane e disabili. Voglio partire da qui”, dice la neoministra in un’intervista al Messaggero.

Ma uno dei riflettori è puntato sulle sue opinioni in merito alle famiglie arcobaleno e sulle unioni omosessuali, dal momento che quelle del suo predecessore avevano tanto fatto discutere. Cosa pensa la ministra Locatelli delle famiglie arcobaleno?

La ministra ha preso tempo, preferendo non esprimersi. “Ne parleremo andando avanti, oggi sono emozionata”, dice.

Il ministro Fontana, fervente cattolico, aveva detto che le famiglie gay non esistono. “Sono un cattolico, non lo nascondo. Ed è per questo che credo e dico anche che la famiglia sia quella naturale, dove un bambino deve avere una mamma e un papà. Le famiglie composte da coppie omosessuali per la legge in questo momento non esistono”, aveva detto.

La ministra si e detta “orgogliosa e soddisfatta” del suo nuovo ruolo e ha detto di voler “incontrare le persone, le associazioni e le strutture, ma non solo quelle che si occupano di disabili”.

“Contatterò coloro che si occupano di persone fragili che vivono momenti delicati, e chi si occupa di minori. Sarò molto sul territorio, voglio sentire cosa hanno da dirmi gli altri, prima di parlare io”, ha annunciato.

Alessandra Locatelli, laureata in sociologia all’Università di Milano Bicocca, ha una lunga esperienza nel campo della disabilità, del volontariato e dei minori.

È deputata della Lega dall’attuale legislatura.