Me

Laura Boldrini: “Altro che immigrati, la vera emergenza sono gli emigrati giovani che lasciano l’Italia”

Immagine di copertina

Boldrini emergenza emigrati | Laura Boldrini smonta la retorica salviniana, che grida all’emergenza immigrazione. “L’emergenza oggi non è l’immigrazione ma l’emigrazione dei nostri giovani che ogni hanno abbandonano il mostro Paese”, ha detto la ex presidente della Camera, intervenendo in Commissione Affari costituzionali e Giustizia della Camera durante il dibattito sul decreto sicurezza.

“I tassi di emigrazione hanno raggiunto quelli degli Anni Cinquanta. I nostri ragazzi fuggono dopo che lo Stato ha speso 160 mila euro a testa per l’istruzione. Di fronte a questa fuga il Governo non fa nulla mentre solleva una emergenza che non esiste”.

>> Migranti, sbarchi in Italia: dati alla mano, ecco come stanno davvero le cose

“Mentre gli imprenditori della paura straparlano di invasioni e blocchi navali decine di migliaia di giovani laureati italiani se ne vanno all’estero. Capitale umano che contribuirà allo sviluppo di altri paesi anziché il nostro. Ci rendiamo conto in che trappola rischiamo di cadere?”, chiede Boldrini ancora sul suo profilo Facebook, condividendo un articolo del giornale online Linkiesta che sostiene che 28mila laureati hanno lasciato l’Italia nel 2017, il 4% in più rispetto al 2016.

Boldrini emergenza emigrati | L’Istat, in un report sulla mobilità interna e le migrazioni internazionali della popolazione residente, presentato sei mesi fa, sostiene che negli ultimi cinque anni sono oltre 244mila i giovani over 25 che hanno lasciato il paese, di cui il 64 per cento con un titolo di studio medio-alto.

L’Istat evidenzia che le cause di questa fuga, sono rappresentate in gran parte dall’andamento negativo del mercato del lavoro italiano.

Sulla fuga dei giovani laureati italiani influisce anche, ma la “nuova ottica di globalizzazione”, che spinge i giovani a investire il proprio talento “nei Paesi esteri in cui sono maggiori le opportunità di carriera e di retribuzione”.

Il report dell’Istat evidenzia poi come si sia registrato un forte aumento tra il 2013 e il 2017 del numero di emigrati diplomati (+32,9%) e laureati (41,8%).

Vietato emigrare dall’Italia: dopo aver visto questo sondaggio Salvini potrebbe pensarci davvero (di G. Cavalli)

Elezioni europee, un sondaggio rivela che gli europei sono più preoccupati dall’emigrazione che dall’immigrazione