Me

Gli incredibili errori dei professori all’Esame di Maturità 2019: “Il Venezuela sta in Asia”

Immagine di copertina
Esame di maturità

Maturità 2019: gli incredibili errori dei professori all’esame di Stato

MATURITÀ 2019 ERRORI PROFESSORI – Purtroppo gli studenti sono capaci di errori imperdonabili durante interrogazioni o esami. Ma anche i professori non scherzano con i loro strafalcioni. È quanto emerge da una lunga lista di “orrori” degli insegnati segnalati dal sito Skuola.net e da Leggo e relativi alle prove orali della Maturità 2019. Gli allievi hanno raccontato delle affermazioni inesatte dei loro docenti dando vita a un elenco di imbarazzanti, esilaranti, gaffe.

Esame di Maturità 2019 Errori professori: le gaffe dei docenti

In molti casi gli errori dei professori riguardano interventi degli stessi insegnanti su altre discipline: gli sconfinamenti, dice Skuola.net. Secondo una docente di storia dell’arte il drammaturgo siciliano Luigi Pirandello sarebbe stato anche l’autore di ‘Se questo è un uomo’, la famosissima opera di Primo Levi. Mentre in qualche caso a Italo Svevo sono state accostate la novella ‘Rosso Malpelo’ di Verga e la poesia ‘Ed è subito sera’ di Salvatore Quasimodo.

> I Malavoglia vendevano “lupetti” e il segretario del Pci era Palmiro Tognazzi: gli strafalcioni alla Maturità

È stata fatta confusione anche sulle correnti letterarie. Qualche docente ha insistito che Gabriele D’Annunzio non era un esponente del Decadentismo. Un’altra insegnante avrebbe sostenuto la tesi che no c’è un nesso tra Giuseppe Ungaretti e l’Ermetismo.

Gaffe anche sulle biografie. Il sociologo e filosofo Zygmunt Bauman per qualche professore era un famoso ingegnere. Non sono mancati gli errori sulla propria materia. Un docente di storia per ben due volte avrebbe affermato che “la Seconda guerra mondiale scoppiò nel 1915”. Un presidente di commissione avrebbe sostenuto che “la crisi del ’29 in America e il New Deal sono la stessa cosa” e non l’uno la premessa dell’altro. Altre frasi incredibili: “Il 1789 è l’anno in cui i francesi scoprono l’America” e “durante la Prima Guerra Mondiale gli Stati Uniti erano alleati della Germania”.

Leggo ha elaborato una sorta di ‘top ten’ degli strafalcioni dei professori all’Esame di Maturità 2019. In cima alla lista c’è: “Gino Bartali? eroe degli anni ’80”. Tra gli altri, subito dopo: “L’America? Si trova a Est del mondo”, “Il Venezuela sta in Asia”, e non è mancata un po’ di confusione tra geometria e letteratura. “Mi parli del teorema di Petrarca”. E la Seconda Guerra Mondiale? “Per colpa di Hitler, che ha invaso Pearl Harbor”. Speriamo si tratti solo di distrazione.