Me

Il mistero del “Ponte dei topi suicidi” in Olanda

Immagine di copertina

Topi ponte suicidi – Una distesa di topi morti, se ne contano oltre 500. È lo scenario inquietante che ha colpito un piccolo villaggio dell’Olanda, Hommerts.

La piccola città abitata da 700 anime sta vivendo giorni di paura. Cittadini ed esperti sono sconcertati dall’enorme numero di topi morti precipitati dal ponte dell’acquedotto. Non ci si spiega come sia potuto accadere.

Alleggia un senso di mistero in città, il “mistero del Ponte dei topi suicidi”. Sono centinaia i roditori morti disseminati sulla strada. Le inquietanti immagini sono state pubblicate dal quotidiano olandese Sneeker Nieuwsblad.

Stando a quanto riportano le testimonianze raccolte dai media locali, i topi si sarebbero tutti suicidati gettandosi dal ponte. Si tratterebbe quindi di uno strano suicidio di massa, si ipotizzano come causa i fertilizzanti utilizzati nei terreni circostanti o l’allagamento di alcune aree agricole.

Le ipotesi non sono state al momento confermate, ad oggi il caso resta avvolto nel mistero.

Un caso anomalo si è verificato nei pressi della città scozzese di Dumbarton, dove esiste un ponte che negli anni si è meritato l’inquietante soprannome di “Ponte dei cani suicidi“. Si tratta dell’Overtoun Bridge, un ponte ad arco progettato dall’ingegnere civile H. E. Milner su commissione di Lord Overtoun nel 1895 e alto circa 18 metri. (Qui la storia completa)

Negli ultimi sessant’anni questo ponte ha visto letteralmente tentare il suicidio oltre 600 cani, di cui almeno 50 hanno perso la vita, che hanno deciso di gettarsi nel vuoto tutti dallo stesso punto.

Il mistero del “Ponte dei cani suicidi” in Scozia