Me

Donald Trump ha incontrato il leader nordcoreano Kim Jong-un al confine tra le due Coree

Immagine di copertina
Credit: Brendan Smialowski / AFP

Trump incontra Kim Jong-un confine Coree | Il presidente americano Donald Trump si appresta a incontrare il leader nordcoreano Kim Jong-un. Il presidente è arrivato nella zona di sicurezza congiunta della Dmz, lungo il confine intercoreano, per poi recarsi al luogo dell’incontro, che si tiene al villaggio di Panmunjom.

L’incontro era stato confermato dallo stesso presidente Usa solo qualche ora fa. Con lui ci sarà anche il presidente sudcoreano Mon Jae-in.

Prima di partire per la Dmz, Trump si era detto impaziente di incontrare Kim e “di potergli stringere la mano e di salutarlo”. L’incontro rappresenta un altro momento storico delle relazioni tra i due Paesi, nonché il primo faccia a faccia, anche se breve, tra i leader dopo il fallimento del summit di fine febbraio ad Hanoi, in Vietnam, sulla denuclerizzazione della penisola.

Il presidente sudcoreano Mon Jae-in, in conferenza stampa congiunta tenuta a Seul, ha lodato i due leader “per essere stati così coraggiosi” ad accettare il meeting. “Spero che il presidente Trump entri nella storia come il presidente che ha raggiunto la pace nella penisola coreana”.

Nell’annunciare l’incontro, il presidente sudcoreano Moon Jae-in aveva ricordato che sarà “la prima volta di un incontro tra i leader dei due schieramenti dopo la Guerra di Corea (1950-53), chiusa con la firma dell’armistizio. Moon ha detto che sarà con Trump alla Dmz, ma il “suo dialogo” con Kim avverrà in un secondo momento. L’incontro fra Trump e Kim dovrebbe avvenire fra un paio d’ore.

“Non c’è alcuna fretta di risolvere la questione delle sanzioni contro la Corea del Nord”, ha detto il presidente Usa Donald Trump che incontra Kim Jong-un confine Coree, nella stessa conferenza stampa con Moon Jae-In, dicendo di non “vedere l’ora di incontrare” il leader Kim Jong-un alla zona demilitarizzata, la Dmz. “Quello che stiamo per fare oggi va nella giusta direzione”, ha aggiunto Trump.

Cosa si sono detti Trump e Kim Jong-un

“Qui c’era un grande conflitto, un tremendo conflitto e morte tutto qui intorno. Era un posto pericoloso, molto pericoloso”: lo ha detto Donald Trump visitando per la prima volta la torretta d’osservazione alla Dmz, prima dell’incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-un.

“Adesso, sembra estremamente pacifico. È un mondo completamente differente e lo dico ancora per quelle persone che dicono che niente è stato raggiunto”. Tutto è cambiato da quando “ho iniziato a incontrare” Kim, ha aggiunto.

Il presidente Usa, Donald Trump, ha attraversato il confine intercoreano con il leader Kim Jong-un dopo averlo incontrato nel lato nordcoreano.

Poco dopo il presidente americano, Donald Trump, ha riattraversato il confine con il leader nordcoreano Kim Jong-un e insieme sono tornati al Sud, dove si è affacciato anche il presidente sudcoreano Moon Jae-in.

Donald Trump, ha attraversato da solo il confine intercoreano al villaggio di Panmunjom, come primo presidente Usa ad averlo mai fatto. “Mi sento benissimo”, ha commentato subito dopo, mentre il leader Kim Jong-un gli andava incontro.

La stretta di mano tra i due è avvenuta quindi in Corea del Nord. “È un piacere vederti di nuovo”, ha detto Trump. Kim Jong-un ha detto che “non si sarebbe mai aspettato che si sarebbero potuti incontrare qui, a Panmunjom.

“La nostra relazione è eccezionale”, ha detto il leader nordcoreano. “È stato un atto coraggioso e determinato”.

Intanto il presidente Trump ha invitato Kim a Washington, alla Casa Bianca.

“Nelle prossime settimane designeremo un team perché lavori a un accordo ad ampio raggio. È un grande giorno. Poi vediamo cosa succede”, ha detto Trump, stimando in “in 2-3 settimane” il riavvio dei colloqui sul nucleare.